Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Cecina, troppi lupi in zona: vietato di lasciare cibo incustodito

© Sputnik . Dmitriiy Debabov / Vai alla galleria fotograficaLupo del Parco Nazionale Caucasico in Karaciaj Circassia
Lupo del Parco Nazionale Caucasico in Karaciaj Circassia - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
La cittadina toscana di Cecina corre ai ripari per cercare di salvarsi dal tanto temuto animale. Si moltiplicano infatti gli avvistamenti, e il sindaco Samuele Lippi ha emanato un'ordinanza che evita di lasciare cibo in giro. Anzi due.
Si moltiplicano sempre di più gli avvistamenti di questo come di altri animali selvatici, segnale di una seppur lenta ripresa della natura sul territorio, che aveva vissuto anni invece in cui anche solo che incontrare un animale selvatico era stato un miraggio.
Oggi si possono incontrare facilmente cinghiali che si aggirano indisturbati per le vie di Roma come di Genova. E che purtroppo possono a volte essere un problema relativo alla sicurezza, di persone, automobilisti, ed animali domestici.
Animale che da secoli degna con le sue visite tanto il mondo della letteratura quanto l'immaginario collettivo, menzionato niente meno che da Dante, che lo mette proprio a Cecina, ma anche al centro della storia di San Francesco, di testi di canzoni e dell'opera del Ludovico Ariosto, rimane quello che è, un animale che può essere famelico, curioso, specie in fatto di cibo, e che i cittadini della località qui menzionata difficilmente vorrebbero incontrare la sera quando ripongono i propri rifiuti nel cassonetto fuori della porta di casa.
A Cecina dato l'incremento di avvistamenti dell'ultimo periodo, il sindaco è dovuto correre ai ripari, emanando ben due ordinanze susseguenti che puntualizzano alcuni momenti pratici per evitare di incappare nel tanto temuto lupo.
Cinghiale - Sputnik Italia, 1920, 26.10.2021
Roma, branco di cinghiali avvistato nei pressi del Tribunale - Foto
Samuele Lippi, sindaco della cittadina, anche per tutelare l'incolumità pubblica, tramite le ordinanze di cui sopra fa sapere che la raccolta dei rifiuti è stata modificata per ridurre il tempo in cui i rifiuti organici rimangono esposti fuori dalla porta.
Nello specifico le ordinanze vietano di "lasciare alimenti e rifiuti nelle pertinenze esterne dei locali e pubblici esercizi".
Il sindaco chiede poi che "la cittadinanza adoperi la massima attenzione e rispetto delle regole e che i cani siano al guinzaglio per evitare pericolose criticità causate da comportamenti incauti, disponendo il divieto di liberare animali in campi incolti o aree disabitate".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала