Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Appello a Palazzo Chigi per salvare i mufloni all'Isola del Giglio

Muflone - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
Cresce la protesta per l'abbattimento di questi animali in base al progetto "Life Letsgo Giglio" del Parco Arcipelago Toscano per eradicare dal territorio specie non autoctone e dannose per le produzioni agricole.
Il presidente dell'Ordine Nazionale dei Biologi ed ex senatore Vincenzo D'Anna ha lanciato un appello al governo per fermare l'abbattimento con soldi pubblici dei mufloni in Toscana. Questi animali, in base al progetto "Life Letsgo Giglio" del Parco Arcipelago Toscano, devono essere eradicati dalla zona in quanto danneggiano la produzione agricola locale.
"Il governo ed il ministero della Transizione ecologica intervengano per impedire l'assurda strage dei mufloni dell'isola del Giglio", le parole di D'Anna, citato da Rainews. Ha poi osservato l'infondatezza delle ragioni per l'abbattimento di questa specie: "un'accusa in gran parte smentita dagli stessi agricoltori dell'isola in provincia di Grosseto, i quali lamenterebbero danni esigui a causa dei mufloni".
Per l'abbattimento è arrivata sull'Isola una squadra di cacciatori.
"Come biologi stentiamo a comprendere la ratio di una soluzione così dura e cruenta, contro la quale si sono già mobilitati la Lav ed il mondo dell'associazionismo. La ricchezza della biodiversità, infatti, va sempre tutelata e curata, a prescindere dalla provenienza della specie".
Per D'Anna la soluzione non è l'eradicazione, ma piuttosto condurre "campagne di sterilizzazione mirate o con l'istituzione di riserve protette in cui lasciare vivere liberamente ed in pace questi animali".
Appelli al Governo sono partiti anche da associazioni animaliste, tra cui la Lega antivivisezione, l'Italian horse protection e l'associazione Green Impact, che depositerà una reclamo alla Corte dei Conti dell’Unione Europea per l'abbattimento finanziato da soldi pubblici alla luce del fatto che "i mufloni hanno il passaporto europeo ad eccezione del Parco dell’ Arcipelago Toscano".
Anche l'eurodeputata italiana dei Verdi Eleonora Evi ha aderito alla protesta di Green Impact.
Dall'altra parte delle barricate la Lega, con le parole del consigliere regionale della Toscana Andrea Ulmi.
"I mufloni sull'Isola del Giglio stanno mettendo a rischio le coltivazioni, per questo ho raccolto l'appello di diversi imprenditori agricoli locali ed ho presentato un'interrogazione in regione Toscana per capire come si intenda dare piena attuazione al progetto europeo 'Life Nature and Biodiversity Technical Applications Forms' che prevede l'eradicazione di questa specie alloctona, importata negli anni '60 da un'azienda locale e tenuti all'interno di recinzioni. A causa della trascuratezza degli anni successivi le reti si sono rotte e gli animali hanno iniziato a circolare liberamente sull'Isola creandovi il loro nuovo habitat".
Secondo il consigliere, si tratta di "abbattimenti selettivi, concordati anche con l'amministrazione comunale, ma occorre fare di più per arrivare a riportare il Giglio ad una situazione di normalità."
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала