Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Antartide, al via la spedizione gestita da Enea e Cnr nella stazione Concordia

CC0 / Pixabay / Antartide
Antartide - Sputnik Italia, 1920, 22.11.2021
Seguici su
La base italo-francese ospiterà in tutto 90 ricercatori durante l'estate antartica che dura da novembre a febbraio.
Creazioni di ambienti protetti per supportare progetti di ricerca internazionali come “Ice Memory (IM)”, che si svolge con il patrocinio dell’Unesco per raccogliere i campioni dei ghiacciai di tutto il mondo che rischiano di scomparire a causa del riscaldamento globale e creare un “archivio mondiale di tutti i ghiacciai ancora presenti sul pianeta a rischio estinzione”.
È uno degli obiettivi della nuova campagna estiva appena partita nella stazione Concordia, una delle due basi scientifiche italiane in Antartide, costruita e gestita in collaborazione con la Francia, che si trova ad un’altitudine di circa 3mila metri sul livello del mare sulla piattaforma antartica orientale, nel sito chiamato Dome C, e che dista mille chilometri dalla costa e altrettanti dalla stazione italiana Mario Zucchelli e da quella francese Dumont d’Urville.
La stazione Concordia opera ininterrottamente dal 2005. Durante l’estate, che in Antartide inizia nei primi giorni di novembre e dura fino all’inizio di febbraio, vengono ospitati nella struttura un numero maggiore di ricercatori rispetto ai 16 che rimangono in isolamento per i nove mesi invernali, quando le temperature possono scendere fino a -80 gradi.
Antartide - Sputnik Italia, 1920, 22.10.2021
Antartide, al via la 37esima spedizione italiana
Da novembre a febbraio del 2022, quindi, si avvicenderanno, come riferisce Askanews, circa 90 ricercatori.
A guidare la spedizione è Rocco Ascione dell’ENEA, che coordinerà gli scienziati impegnati quest’anno in 39 progetti di ricerca in ambito astronomico, astrofisico, sismologico, della fisica dell’atmosfera, climatologico, biologico e della medicina.
La spedizione del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide è finanziata dal Ministero dell’Università e Ricerca e gestita dall’Enea e dal Cnr.
La stazione Concordia è un vero e proprio punto di riferimento per gli scienziati internazionali, che qui possono trovare, come si legge sul sito dell’Italia in Antartide, ospitalità e “supporto tecnico e logistico per facilitare le attività di ricerca in quei settori della scienza ritenuti strategici”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала