Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Zaia: 'no-vax non mi piacciono; libertà finisce nel momento in cui mettono a rischio salute altrui'

© AP Photo / Riccardo Gregolin / ANSAIl presidente della Regione Veneto Luca Zaia
Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2021
Seguici su
Zaia non è convinto che l’obbligo vaccinale serva a qualcosa. Ricorda che nel 2017 la ministra della Salute Lorenzin introdusse l’obbligo vaccinale pediatrico per 11 vaccini e a lui non gli risulta che tutti i genitori “immunizzino i loro figli”.
C’è sempre un residuo di “ribellismo o paura” in una campagna vaccinale, dice il presidente della Regione Veneto Luca Zaia quindi anche con l’obbligo vaccinale non si riuscirebbe mai a raggiungere il 100% degli immunizzati.
Per Zaia serve invece maggiore informazione istituzionale contro le false notizie che circolano nel web.
Niente obbligo vaccinale, ma Zaia ribadisce che: ”I no-vax non mi piacciono. La loro libertà finisce nel momento in cui mettono a rischio la salute altrui. Le piazze piene di gente senza mascherina sono spot negazionisti”.
Insomma, Zaia si discosta dalla linea di Matteo Salvini che difende il diritto dei no-vax a manifestare e che non ha mai detto che i no-vax non gli piacciono, ma che ognuno è libero di vaccinarsi o meno.
Manifestazione pacifica contro il green pass a Trieste - Sputnik Italia, 1920, 15.11.2021
Sindaco di Trieste se potesse vieterebbe manifestazioni di piazza no-vax: servono leggi speciali
“Dobbiamo prendere atto da un lato che non dobbiamo chiudere, e dall’altro tutelare coloro che si sono vaccinati”, conclude Zaia in un'intervista a La Repubblica.
E questi ultimi, i vaccinati, attraverso un sondaggio si sono espressi a favore di un lockdown mirato per i non vaccinati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала