Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Parigi spera nelle pressioni di Putin sulla Bielorussia per risolvere la crisi dei migranti

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSituazione al confine tra Bielorussia e Polonia
Situazione al confine tra Bielorussia e Polonia - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2021
Seguici su
Il ministro degli Esteri francese Jean-Yves Le Drian ha auspicato oggi che il presidente russo Vladimir Putin intervenga nella situazione dei migranti al confine tra Bielorussia e Polonia e faccia pressioni su Minsk per risolvere la crisi.
"Putin ha stretti legami con Lukashenko, deve avere i suoi modi per reagire, fare pressione, diplomatici o altro, dal momento che i Paesi sono collegati dalla storia, dal vicinato, dalla cooperazione economica e politica", ha detto Le Drian all'emittente francese RTL, aggiungendo che "il presidente Putin ha promesso di intervenire nella situazione, spero che lo faccia".
Il capo della diplomazia francese ha inoltre osservato che è importante mantenere il dialogo con la Russia su questioni di interesse comune anche se a volte si comporta da "vicino insopportabile".
Le parole del ministro arrivano dopo che il 15 novembre i leader dei due Paesi hanno concordato nel corso di una conversazione telefonica di cooperare per contenere la crisi migratoria al confine polacco-bielorusso.
I rifugiati sulla terra in un campo di migranti illegali al confine bielorusso-polacco nella regione di Grodno, in Bielorussia. - Sputnik Italia, 1920, 14.11.2021
Putin: Russia disponibile a risolvere crisi migratoria al confine tra Polonia e Bielorussia

Crisi migratoria al confine tra Polonia e Bielorussia

Nelle ultime settimane, migliaia di migranti dal Medio Oriente si sono ammassati al confine tra Bielorussia e Polonia nella speranza di riuscire ad entrare nel territorio dell'Unione Europea.
La Polonia ha intensificato i controlli alle frontiere e ha dispiegato l'esercito per impedire l'attraversamento del confine da parte dei migranti. Varsavia accusa Minsk di aver facilitato la crisi migratoria, ma il governo bielorusso respinge tutte le accuse. Lettonia, Lituania e Polonia denunciano l'afflusso di migranti dalla Bielorussia sin dall'estate, sostenendo che la migrazione sia orchestrata da Minsk in rappresaglia alle sanzioni della Ue motivate da Bruxelles con l'accusa di violazioni dei diritti umani da parte di Minsk. La Ue ha a sua volta adottato un nuovo pacchetto di sanzioni contro la Bielorussia. Mosca ha affermato di essere in contatto con la Ue e la Bielorussia in merito alla questione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала