Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Paesi Bassi: 28 persone poste in stato di fermo per i disordini notturni - Video

© REUTERS / Eva PlevierProteste contro restrizioni anti-Covid ad Amsterdam
Proteste contro restrizioni anti-Covid ad Amsterdam - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2021
Seguici su
I Paesi Bassi hanno posto in stato di fermo 28 persone durante le proteste contro le restrizioni per il Covid-19.
Secondo la Netherlands Broadcasting Corporation (NOS), la polizia nei Paesi Bassi ha arrestato 28 dimostranti che hanno protestato nella serata di ieri contro le restrizioni per il Covid-19 in tutto il Paese.

I disordini durante le proteste hanno travolto diverse città contemporaneamente: L'Aia, Roermond, Stein, Urk e Bunshoten. Allo stesso tempo la situazione è rimasta calma a Rotterdam, dove venerdì sera i disordini si erano trasformati in scontri con le forze dell'ordine.

La situazione è stata particolarmente grave sabato sera all'Aia. Il sindaco della città ha emesso un decreto sullo stato di emergenza per diversi distretti. Gli istigatori dei disordini hanno acceso falò in mezzo alla strada e lanciato fumogeni contro le forze dell'ordine.
Uno dei manifestanti ha lanciato un sasso contro il finestrino di un'ambulanza che trasportava un paziente.
Sette le persone detenute all'Aia per le violente proteste della serata. A seguito degli incidenti, anche cinque agenti di polizia sono rimasti feriti.
Ad Urk, otto persone sono state arrestate per possesso e lancio di fumogeni contro agenti di polizia.
Venerdì vi erano state proteste a Rotterdam contro le nuove misure restrittive per contenere la diffusione del Covid-19, che hanno portato a rivolte di piazza. I manifestanti hanno lanciato pietre contro le forze dell'ordine e fumogeni. È stato riferito che sette persone sono rimaste ferite a causa di colpi di avvertimento sparati dalla polizia per disperdere i manifestanti. Tre persone sono finite in ospedale con ferite da arma da fuoco. La polizia ha arrestato più di 50 partecipanti alle rivolte.
Le proteste anti-lockdown a Rotterdam, nei Paesi Bassi - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2021
Rotterdam, violente proteste anti-lockdown: fermate 51 persone
La scorsa settimana, il primo ministro ad interim dei Paesi Bassi Mark Rutte ha dichiarato che le autorità del paese hanno deciso di introdurre una serie di misure restrittive per combattere la diffusione del coronavirus, che saranno in vigore fino al 4 dicembre.
Negozi e supermercati che vendono beni di prima necessità, farmacie, ristoranti, caffè e bar ora chiudono alle 20.00. Il resto dei negozi, così come i saloni di bellezza ed i parrucchieri, sono aperti fino alle 18.00. Gli eventi sportivi si svolgono senza spettatori. Allo stesso tempo, le restrizioni non si applicheranno a sale da concerto, cinema e teatri. Inoltre, è tornata in vigore la regola del distanziamento sociale di 1,5 metri, nonché la raccomandazione di lavorare da casa quando possibile.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала