Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Dottoressa no-vax sospesa a Bologna, e se ne va pure il medico sostituto

© REUTERS / Emilie Madi I medici lavorano in terapia intensiva
I medici lavorano in terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 21.11.2021
Seguici su
A Monterenzio, in provincia di Bologna, la dottoressa medico di base è stata allontanata dal suo ruolo alcuni mesi fa, quando è stata sospesa per aver rifiutato di sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus.
L’Ausl di Bologna aveva mandato un medico di base in sostituzione della dottoressa, ma questi è andato via per un motivo non noto, riporta Il Resto del Carlino.
Il paesino è quindi rimasto senza medico di base, una condizione che in Italia accomuna un numero crescente di piccoli paesini e non tanto a causa dei medici no-vax, ma per la mancanza di medici interessati a svolgere tale tipo di attività di medicina territoriale.
Una signora del paesino bolognese ha denunciato pubblicamente di essersi “attivata reclamando la situazione sia al servizio Urp di San Lazzaro, sia inviando una mail di reclamo alla sede Asl. All’Urp non era arrivata alcuna comunicazione dalla direzione sanitaria. Mi è stato detto che, in caso di necessità, di giorno potevamo rivolgerci al pronto soccorso e la sera alla guardia medica. Alla seconda segnalazione, quella all’Asl, non hanno neanche risposto”, questo quanto riporta il quotidiano locale.
“Siamo preoccupati. Spero che prevalga il buon senso e l’Asl di appartenenza dei cittadini di Monterenzio risolva immediatamente la mancata fruizione di un servizio primario quale deve essere l’accesso al medico di base”, ha aggiunto la privata cittadina.
Sul motivo per cui la seconda dottoressa, il sostituto, se ne sarebbe andata, trapela dalle parole del sindaco che ha affermato:
“La sostituta arrivata ad agosto ha fatto un ottimo lavoro, nonostante molti cittadini non la volessero perché affezionati alla precedente. Quando ci ha avvisato, qualche settimana fa, che se ne sarebbe andata, ho sperato mi mandassero qualcuno per i miei cittadini”.
Stetoscopio - Sputnik Italia, 1920, 18.11.2021
Medici sospesi: uno su quattro si è vaccinato ed è tornato ad esercitare la professione
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала