Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Magrini (Aifa): “L’obbligo vaccinale non serve, il green pass ci protegge”

© REUTERS / Ciro De LucaVaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli
Vaccinazione, gli operatori sanitari preparano dosi di vaccino Pfizer-BioNTech COVID-19 presso un centro di vaccinazione a Napoli - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2021
Seguici su
Il direttore dell’Agenzia italiana del farmaco auspica che i vaccini anti-Covid per i bambini siano disponibili prima di Natale. Per gli antivirali bisognerà aspettare l’inizio del 2022.
Creare fiducia attorno ai vaccini, spiegarne i benefici, puntare sulle immunizzazioni, ma senza obbligo, e sul green pass. Per Nicola Magrini, direttore dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), “a parte chi crede che ci sia dentro un microchip, gli italiani si rendono conto del ruolo che stanno giocando” i sieri contro il coronavirus, “è grazie a loro se gradualmente stiamo uscendo dalla pandemia”, dice a Repubblica.
Per questo non servirà un obbligo vaccinale e “penso che il green pass svolga un’azione protettiva sia per il singolo che per la collettività. Ci permette di svolgere tutte le nostre attività senza correre troppi rischi”.

Vaccinare i bambini per proteggerli

Magrini auspica che l’ok dell’Ema sulla somministrazione dei sieri anti-Covid per la fascia 5-11 anni, arrivi a breve che le dosi siano disponibili prima di Natale.
“Credo che al vaccino per i bambini si debba dare il senso di un beneficio diretto per i bambini e di grande sicurezza. Non sarà presentato come un gesto di altruismo per frenare la circolazione del virus. È importante per proteggere i bambini stessi”.
Il direttore dell’Aifa sottolinea che il Covid-19 “può essere una malattia molto più impegnativa rispetto a una semplice vaccinazione” anche per i più piccoli.
“I vaccini per i bambini avranno una formulazione in fiale diverse rispetto a quelle degli adulti. Ci auguriamo che siano disponibili prima di Natale”.

Antivirali per chi sarà più a rischio

Intanto si attende il via libera dell’Agenzia europea del farmaco anche per le due pillole antivirali di Merck e Pfizer.
pills of the painkiller hydrocodone - Sputnik Italia, 1920, 25.10.2021
Pillola anti-Covid, l'Ema avvia la procedura di revisione per il molnupiravir
“Saranno disponibili solo dopo Natale e in quantità limitata. Di qui l’importanza, vorrei ripeterlo ancora, dei vaccini”, dice Magrini.
Si tratta di farmaci che saranno disponibili in quantità limitate, qualche migliaio all’inizio del 2022, e saranno somministrati a “tutti i contagiati che hanno fattori di rischio e potrebbero progredire verso una malattia grave”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала