Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid a Natale, Pregliasco: "Le feste saranno un periodo difficile, ridimensionare i cenoni"

© Sputnik . Ekaterina Chesnokova / Vai alla galleria fotograficaAddobbi natalizi sulla Piazza del Duomo a Milano
Addobbi natalizi sulla Piazza del Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 20.11.2021
Seguici su
Secondo alcuni modelli matematici a fine dicembre potrebbero esserci sino a 30 mila contagi giornalieri, avverte il virologo: "vaccinarsi e andare avanti con le terze dosi".
Ridimensionare i cenoni e fare attenzione alle visite parenti, soprattutto se fragili e a rischio.
In vista del Natale, il direttore Sanitario dell’IRCCS di Milano, Fabrizio Pregliasco, suggerisce prudenza:
"I modelli matematici ci dicono che si potrebbe arrivare a 30mila casi al giorno", afferma a iNews24.
Il periodo natalizio preoccupa alla luce della quarta ondata che sta travolgendo molti Paesi europei, come per la riduzione nel tempo della protezione del vaccino anti-Covid.
"Credo che dobbiamo preoccuparci - afferma Pregliasco - cioè pianificare le cose immaginando uno scenario non piacevole, alla luce anche di quello che sta succedendo in Europa".
L’ideale, spiega, è andare avanti con i vaccini e le terze dosi, ma la campagna vaccinale va a rilento. Per Pregliasco è importante avere buonsenso e "pianificare i contatti" in vista del Natale.
“Ogni contatto interpersonale è a rischio e dobbiamo fare attenzione, soprattutto nel caso di visite ai parenti più fragili e a rischio infezione. In occasione dei cenoni, ridimensionarli", avverte.
Nonostante i numeri siano confortanti, anche le festività natalizie 2021 potrebbero essere minacciate dalla recrudescenza dei contagi che, secondo quanto riferisce il virologo, potrebbero arrivare sino a 30 mila casi al giorno a fine dicembre.
"Speriamo che i dati rimangano confortanti - prosegue - specie sull’efficacia della vaccinazione, in modo da essere più sicuri sull’effetto dell’ospedalizzazione. Io credo che sarà necessario, da parte del Governo - conclude - studiare modalità che riducano il numero dei contatti e garantiscano maggiore sicurezza nei movimenti, nella speranza di non tornare indietro”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала