Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Regioni spingono per Green Pass rafforzato che 'premi' gli immunizzati: governo apre al confronto

© SputnikGreen Pass
Green Pass - Sputnik Italia, 1920, 19.11.2021
Seguici su
Non si esclude un passaggio al modello austro-tedesco, dove il Green Pass viene rilasciato solo ai vaccinati e ai guariti dal coronavirus.
Con l'aumentare dei contagi da Covid-19 in Italia, cresce il numero dei presidenti di Regione che invocano il ricorso ad un doppio binario di misure di contenimento, generalmente più restrittive per i non vaccinati.
E' questa la linea, ad esempio, del governatore della Liguria, Giovanni Toti, tra i promotori di un incontro urgente con l'esecutivo per discutere delle regole in vigore e del Green pass.
Un confronto a cui il governo ha dato piena disponibilità, come confermato dal ministro per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini, che ha confermato l'apertura durante la conferenza Stato-Regioni.

''Abbiamo ricevuto, presidente Fedriga, la richiesta da parte della Conferenza delle Regioni di un incontro urgente con il governo in merito alle regole attualmente in vigore per contrastare il Covid e in merito al Green pass. Ho informato di questa vostra richiesta il presidente del Consiglio Draghi e il ministro Speranza. Il governo è ovviamente disponibile a mettere in agenda un tavolo di confronto, che dunque faremo a breve'', sono state le sue parole.

Verso una riduzione della durata del Green Pass?

Sono attualmente due le misure urgenti che il governo sembrerebbe pronto ad adottare già la prossima settimana, per far fronte all'incremento del numero di infezioni: una riduzione della durata del green pass, che passerebbe da 12 a 9 mesi, e l'obbligo di terza dose di vaccino anti-Covid per il personale sanitario.
La decisione, in questo senso, potrebbe arrivare la prossima settimana, quando il dossier arriverà sul tavolo del Consiglio dei ministri.

Il modello austro-tedesco

Ancora poco chiare le eventuali, ulteriori misure più restrittive sul conferimento del Green Pass, magari sul modello di Austria e Germania.
I due Paesi di lingua tedesca, che sono attualmente nel bel mezzo della quara ondata pandemica, hanno introdotto il cosiddetto il cosiddetto sistema 2G: geimpft (vaccinati) e genesen (guariti).
In altre parole, il Green Pass viene conferito soltanto a coloro che sono recentemente guariti o che si sono vaccinati dal Covid, ma non a chi, come ora in Italia, presenta un tampone negativo.
Secondo i sostenitori di questa ipotesi, si tratterebbe di un modo per introdurre nuove restrizioni che non vadano a gravare troppo su chi si è immunizzato, come richiesto a gran voce da diversi governatori di Regione, tra cui su tutti Massimilano Fedriga (Friuli Venezia Giulia), Giovanni Toti (Liguria), Luca Zaia (Veneto), Attilio Fontana (Lombardia), Giuseppe Occhiuto (Calabria), Vincenzo de Luca (Campania), Donato Toma (Molise), Nicola Zingaretti (Lazio)
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала