Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Abusi sessuali su minori: sotto accusa il fondatore di una chiesa filippina, vicino a Duterte

CC0 / Alexas_Fotos / La croce di una chiesa
La croce di una chiesa - Sputnik Italia, 1920, 19.11.2021
Seguici su
Si faceva chiamare "figlio di Dio" e abusava di donne e ragazzine sotto minaccia di dannazione eterna. Sotto accusa per traffico sessuale il fondatore di una chiesa filippina, chiamato amico e consigliere spirituale del presidente Duterte.
I pubblici ministeri statunitensi hanno accusato di traffico sessuale Apollo Carreon Quiboloy, fondatore della chiesa filippina il Regno di Gesù Cristo, che è ritenuto amico del presidente Rodrigo Duterte. Il "figlio di Dio", così si faceva chiamare, avrebbe costretto alcune fedeli a fare sesso sotto minaccia di abusi fisici e "dannazione eterna". Le più giovani delle sue vittime avrebbero appena 12 anni.
I sigilli dell'atto di accusa del procuratore federale sono stati tolti questo giovedì. Fra i nove indagati compaiono i nomi di Quiboloy e altre due massime personalità della chiesa evangelica. L'accusa riguarda altri tre funzionari di Los Angeles incriminati l'anno scorso e un amministratore della chiesa nelle isole Hawaii.

Le nuove accuse

L'atto di accusa sostitutivo contiene una serie di incriminazioni, tra cui cospirazione, traffico sessuale di bambini, traffico sessuale con la forza, frode e coercizione, frode matrimoniale, riciclaggio di denaro, contrabbando di contanti e frode sui visti.

Gli abusi sessuali

Secondo gli inquirenti Quiboloy e gli altri accusati reclutavano donne dai 12 ai 25 anni come "assistenti pastorali", per svolgere mansioni domestiche e di assistenza.
Nei compiti rientravano i cosiddetti "doveri notturni", le prestazioni sessuali a cui le donne, anche minorenni, erano costrette a sottoporsi sotto minaccia di abusi fisici, verbali e "dannazione eterna".

Frode e maltrattamenti degli adepti

Quiboloy e gli altri sono anche accusati di aver portato membri della chiesa negli Stati Uniti con visti studenteschi ottenuti in modo fraudolento o matrimoni fittizi.
Gli adepti venivano poi impiegati per sollecitare donazioni fasulle per i bambini poveri delle Filippine o organizzare beneficenza per la chiesa, con sede nel sobborgo di Glendale a Los Angeles.
All'interno della chiesa - Sputnik Italia, 1920, 05.10.2021
Commissione abusi sessuali nella Chiesa: 330.000 bambini vittime di abusi in Francia in 70 anni
I lavoratori che sono riusciti a fuggire dalla chiesa hanno detto all'FBI di aver lavorato tutto l'anno e e di essere stati picchiati e maltrattati psicologicamente se non raggiungevano le quote giornaliere, secondo i documenti del tribunale della precedente accusa.
Le somme provenienti da queste attività in realtà sarebbero servite per mantenere i sontuosi stili di vita di Quiboloy e degli altri leader della chiesa. Almeno 20 milioni di dollari sarebbero stati donati alla chiesa dal 2014 al 2019 secondo l'Fbi.

La Chiesa del Regno di Gesù Cristo

Quiboloy, 71 anni, è il capo del Regno di Gesù Cristo, una chiesa evangelica fondata nel 1985 con 6 milioni di fedeli in circa 200 Paesi. Negli Stati Uniti il quartier generale dell'organizzazione religiosa è l'area di Van Nuys a Los Angeles.
Quiboloy sarebbe uno stretto amico del presidente filippino Rodrigo Duterte, nonché suo consigliere spirituale. Durante le elezioni presidenziali del 2016 la chiesa ha apertamente sostenuto la sua candidatura. I leader della chiesa sono molto influenti nelle Filippine.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала