Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA: i vescovi non negheranno la comunione a Joe Biden e ai politici che sostengono l'aborto

© FotoJoe Biden
Joe Biden - Sputnik Italia, 1920, 18.11.2021
Seguici su
La Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti ha approvato un documento nel quale, contrariamente a quanto era stato previsto in precedenza, non negherà la comunione al presidente Joe Biden e altri politici che sostengono l'aborto.
A giugno era trapelata l’indiscrezione secondo la quale la USCCB, la Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti, avrebbe potuto esprimere severi ammonimenti nei confronti dei funzionari cattolici che disobbediscono agli insegnamenti del Vaticano su questioni fondamentali, quali l'aborto. Alcune voci sostenevano che sarebbero potuti persino arrivare a negare al Presidente Joe Biden la comunione.
Il sostegno esplicito del presidente dem all'aborto e al matrimonio gay lo aveva messo a lungo in contrasto con il clero e gli elettori conservatori. Lo stesso Biden aveva affermato di opporsi all'aborto in quanto credente, ma che non avrebbe mai potuto imporre il suo punto di vista come leader politico.
Nel loro documento, i vescovi, come da buona regola, hanno usato un linguaggio generale, certamente privo di riferimenti diretti e personali ai funzionari che sostengono l’interruzione della gravidanza.
"I laici che esercitano una qualche forma di autorità pubblica hanno una responsabilità speciale nell’incarnare l'insegnamento della Chiesa nel loro servizio al bene comune", si legge nel documento.
Nel 2019, a Joe Biden, cattolico da tutta la vita, era stata negata la Comunione in una chiesa della Carolina del Sud per il suo sostegno al diritto all'aborto.
"Qualsiasi personaggio pubblico che sostenga l'aborto si pone al di fuori dell'insegnamento della Chiesa", aveva affermato padre Robert Morey, commentando la sua decisione.
Recentemente, il Presidente aveva accentuato l'ira dei preti conservatori per la sua posizione presa riguardo alla legge del Texas, che vieta l'aborto già dalla sesta settimana. Biden aveva definito quella legge un "assalto senza precedenti" ai diritti delle donne e aveva affermato che "viola palesemente" il diritto costituzionale di una donna ad abortire.
Sebbene alcuni vescovi e sacerdoti abbiano chiesto restrizioni ai politici che sostengono l'interruzione della gravidanza, il capo della Chiesa cattolica Papa Francesco si è opposto al provvedimento. Il mese scorso, il pontefice ha incontrato Joe Biden e il democratico ha detto che il capo della Santa Sede lo ha definito un "buon cattolico" e gli ha detto che dovrebbe continuare a ricevere la Comunione.
In ogni caso, secondo il diritto canonico, qualsiasi risoluzione punitiva eventualmente stabilita dai vescovi o conferenze esterne diverrebbe effettiva solo se confermata dal Vaticano.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала