Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Fontana: “Chi si è vaccinato va tutelato. Un altro lockdown sarebbe un danno indicibile”

© Foto : Evgeny UtkinPresidente della Lombardia Attilio Fontana
Presidente della Lombardia Attilio Fontana - Sputnik Italia, 1920, 18.11.2021
Seguici su
Il governatore della Lombardia è ottimista sulla tenuta della sua Regione alla nuova ondata di contagi e punta a convincere il maggior numero possibile di persone a vaccinarsi e fare la terza dose per scongiurare chiusure.
Sulla proposta di lockdown alla austriaca, cioè con la marginalizzazione dei non vaccinati, Attilio Fontana, governatore della Lombardia, non commenta e rimanda al governo, ma su un punto è molto chiaro, i vaccinati vanno tutelati, dice a La Stampa.
“Chi ha fatto il proprio dovere va tutelato: se la situazione dovesse evolversi in senso negativo, ci dovranno essere limitazioni che non vadano a colpire chi si è vaccinato”.

La Lombardia regge alla nuova ondata

Fontana professa ottimismo parlando dei dati di contagi e ricoveri in Lombardia.
“Per ora, da noi, i dati sembrano confermare una tenuta del contagio e significa che la campagna vaccinale ha funzionato. Le terapie intensive sono ancora al 3% e se l’anno scorso in questo periodo c’erano oltre 7.000 ricoverati negli ospedali, oggi ne abbiamo poco più di 500. Significa che certe misure funzionano”.
Il governatore lombardo auspica che non ci siano altre chiusure e “farò di tutto per evitare che possa accadere”.
E un nuovo lockdown “sarebbe un danno indicibile, gravissimo da assorbire. E non solo per l’economia ma anche per l’aspetto psicologico. In Lombardia più di otto milioni di persone si sono vaccinate e io credo che non meritino ulteriori chiusure”.

Vaccinazioni anche nei supermercati

Intanto, la Lombardia rilancia la campagna vaccinale e cerca di convincere gli indecisi.
Fontana, infatti, punta a dialogare anche con chi manifesta da settimane contro il green pass e la Regione metterà “a disposizione per un pomeriggio intero, il 29 novembre, i principali scienziati del settore ai quali i cittadini potranno rivolgersi per qualsiasi tipo di domanda”.
Intanto, per la terza dose, tra prenotazioni e vaccinazioni, “abbiamo già superato il milione di persone. E c’è stato un forte incremento di prenotazioni. Vaccineremo la gente perfino nei cinema e nei supermercati. Bisogna essere realisti”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала