Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Regno Unito: va dal medico per un mal di schiena, gli vengono diagnosticate due settimane di vita

© Depositphotos / AndreyPopovDonna apre il frigorifero
Donna apre il frigorifero  - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2021
Seguici su
Una 29enne di Chester, Regno Unito, ha ricevuto una dura lezione di vita: anche un banale mal di schiena può nascondere qualcosa di ben più grave.
Al forte mal di schiena, di cui ormai la 29enne Becca Smith soffriva da mesi, si era anche aggiunta un'improvvisa perdita della vista, che ha spinto la donna, nel marzo 2020, a rivolgersi al pronto soccorso. Da qui è iniziato il calvario.
La Smith era convinta che il mal di schiena fosse dovuto ad un'ernia del disco derivante dall'attivita fisiche che la donna faceva, ma la diagnosi dell'ospedale è stata ben altra: cancro ai polmoni allo stadio terminale e appena due settimane di vita restanti.

"Il cancro è al quarto stadio, ha metastasi in tutto il corpo e non c'è niente che possiamo fare, le rimangono due settimane di vita", hanno detto i medici alla giovane.

"Ho urlato tra le braccia di mia madre, 'Non lasciarmi morire, mamma!'", racconta di aver detto la donna.
Dopo questa scioccante notizia, la giovane, in compagnia dei suoi famigliari, si è rinchiusa in casa, nella sua stanza, ricevendo cure palliative per alleviare il dolore “insopportabile”, mentre i suoi amici e cari, desiderosi di sostenerla e "dirle addio" per l'ultima volta, venivano a farle visita.
"Io e la mia incredibile famiglia non ci siamo mai arresi", ha confessato la Smith sui social.
Una biopsia ha, infine, rivelato che la donna aveva un cancro ai polmoni di tipo ALK+, "una variante estremamente rara, che di solito colpisce i fumatori dopo i 50 anni", riporta il The Sun.
Nel male, questa notizia si è, però, rivelata essere positiva, poiché l'ALK+, sebbene incurabile, può essere trattato con un farmaco che ne arresta la crescita e, così, Becca ha iniziato a prendere questa medicina, che la mantiene "stabile" e la aiuta a prolungarle la vita.
Dopo una pubblicazione della stessa Smith sul suo account Instagram, la sua storia è diventata virale.

"Novembre è il mese della sensibilizzazione sul cancro ai polmoni, la principale causa di morte per cancro nel Regno Unito. Sono finiti i giorni in cui il cancro ai polmoni era associato agli anziani e ai fumatori incalliti. Anche giovani uomini e donne possono essere colpiti da questa terribile malattia, persone che non hanno mai toccato una sigaretta nella loro vita", riporta il quotidiano inglese.

"Chiunque abbia i polmoni può ammalarsi di cancro ai polmoni", ha scritto la Smith.
La cittadina britannica si è ora impegnata nella sensibilizzazione, affinchè tutti possano, nel caso, riconoscere per tempo i sintomi del cancro ai polmini e possano cercare aiuto il prima possibile: "Le diagnosi precoci salvano davvero la vita".
"Oggi 96 persone sono morte di cancro ai polmoni, 96 ne moriranno domani e anche dopodomani. Per favore, condividi ovunque e mettiamoci al lavoro insieme per sensibilizzare le persone su come combattere il cancro ai polmoni", ha concluso Becca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала