Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Milano, 19enne di origine kosovara fermata per terrorismo

CC BY-SA 3.0 / Viaggiatore / Polizia di stato lamborghiniAuto della polizia italiana
Auto della polizia italiana - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2021
Seguici su
Il Gip per le indagini preliminari ha disposto la custodia cautelare in carcere per la sospettata.
La Polizia di Milano ha fatto scattare le manette per una diciannovenne italiana di origine kosovara.
La giovane è stata arrestata per associazione con finalità di terrorismo, ed è stata già trasferita in carcere.

Attualmente, non è ancora ancora noto il ruolo che ha avuto la giovane nell'associazione e chi sono i suoi possibili complici.

L’arresto è arrivato al termine di un'indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano con provvedimento emesso dal Gip del Tribunale.
Stando a quanto trapelato dal lavoro degli inquirenti della Digos e della Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione con la collaborazione dell'E.C.T.C. di Europol, la donna era una fervente sostenitrice dello Stato Islamico e, dopo il trasferimento a Milano, era rimasta in costante contatto con il marito e con la diaspora kosovara di matrice jihadista.
La fermata, che si era radicalizzata già dall'età di 16 anni, era sposata con un 21enne miliziano di origine kosovare, legato alla cerchia relazionale dell'attentatore di Vienna, Fejzulai Kujtim, B.T.
Solo qualche mese fa era arrivata la condanna per Alice Brignoli, la foreign fighter scappata dal Lecchese in Siria assieme al marito, per unirsi all'Isis*.
La Brignoli era stata condannata a 4 anni per terrorismo internazionale, dopo un processo svoltosi con rito abbreviato.
*Organizzazione terroristica estremista illegale in Russia e in altri paesi
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала