Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

L'Italia assumerà oggi la presidenza del Comitato dei ministri del Consiglio d'Europa

© Sputnik . Aleksey VitvitskiyBandiere dei paesi dell'UE di fronte all'edificio principale del Consiglio d'Europa a Strasburgo
Bandiere dei paesi dell'UE di fronte all'edificio principale del Consiglio d'Europa a Strasburgo - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2021
Seguici su
Il mandato italiano, che avrà inizio quest'oggi, terminerà il 20 maggio 2022.
Nella giornata odierna si celebrerà il passaggio di consegne della presidenza del Comitato dei Ministri d'Europa, per il semestre che va dal 17 novembre 2021 al 20 maggio 2022.
Nel semestre appena trascorso, il Comitato era stato presieduto dall'Ungheria, ed in particolare dal ministro degli Esteri Péter Szijjártó.
In una nota, la Farnesina ha ricordato che l'Italia "assumerà [...] la Presidenza di turno del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, l’organizzazione intergovernativa che si propone di promuovere democrazia, stato di diritto e diritti umani in Europa e di realizzare una graduale armonizzazione dei relativi standard”.
Nell'occasione, è stato anche illustrato "l'ambizioso programma" per la presidenza di Roma, che sarà incentrato sulla "tutela e la promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali", con "priorità quali i diritti delle donne e dei bambini, le politiche giovanili e la lotta contro la violenza di genere".
Inoltre, particolare rilievo verrà dato "all’impatto dell’intelligenza artificiale su diritti umani, democrazia e stato di diritto e alla protezione del patrimonio culturale”.
Nei giorni scorsi, a Roma, si era tenuta la visita della Segretaria generale del Consiglio d'Europa, Marija Pejčinović Burić, che ha tenuto incontri con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Luigi Di Maio, il ministro della Cultura Dario Franceschini e il presidente della commissione Affari esteri e comunitari della Camera, Piero Fassino.
Nel corso dell’incontro, il ministro Di Maio, che come da statuto presiederà il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, e la Pejčinović Burić hanno discusso “dei principali dossier che sono al momento al centro dell’attività del Consiglio d’Europa e, in particolare, dell’importanza di dare piena applicazione alle sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo”, la cui giurisprudenza dipende proprio dal CdE.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала