Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Biden su Taiwan: la politica USA non cambierà, non incoraggeremo l’indipendenza

© Sputnik . Sergey Guneev / Vai alla galleria fotograficaJoe Biden all'incontro con Putin a Ginevra
Joe Biden all'incontro con Putin a Ginevra - Sputnik Italia, 1920, 17.11.2021
Seguici su
Dopo i colloqui intercorsi con l’omologo cinese Xi Jinping, il presidente Joe Biden ha dichiarato martedì che gli Stati Uniti non stanno spingendo per l'indipendenza di Taiwan e la sua amministrazione non cambierà la politica nei confronti dell’isola.
Lunedì, Biden e il leader cinese Xi Jinping si sono incontrati per la prima volta da quando il presidente degli Stati Uniti è entrato in carica a gennaio. Dopo quasi tre ore di colloqui, i due leader hanno convenuto che le relazioni Washington-Pechino sono vitali non solo per entrambi i Paesi, ma per gli interi equilibri globali, discutendo anche altre questioni strategiche tra le due nazioni.

"Non cambieremo affatto la nostra politica", ha detto Biden martedì. "Devono decidere loro, Taiwan, non noi; e noi non incoraggiamo l'indipendenza. Spingiamo affinchè facciano esattamente ciò che richiede il Taiwan Act".

Messaggi contrastanti

In precedenza, tuttavia, riferendosi al Taiwan Relations Act del 1979, che è servito come base per le relazioni USA-Taiwan fin dal riconoscimento della Repubblica popolare cinese, Biden ha detto ai giornalisti nel New Hampshire che "Abbiamo chiarito di sostenere il Taiwan Act, questo è quanto", secondo quanto riportato da Bloomberg.
"È indipendente. Prende le proprie decisioni", avrebbe sottolineato.
Secondo un’altra lettura della Casa Bianca dei colloqui con Xi, Biden avrebbe dichiarato che gli Stati Uniti rimangono fedeli alla politica "Una Cina". Quando i due hanno discusso di Taiwan, Biden avrebbe però ricordato a Xi di aver votato da senatore a favore dell'autodifesa di Taiwan, secondo il consigliere per la sicurezza nazionale Jake Sullivan.

Posizione cinese inequivocabile

A sua volta, il leader cinese ha detto alla sua controparte americana che se le forze dell'"indipendenza di Taiwan" violassero la linea rossa, la Cina sarebbe costretta a intraprendere un'azione severa. Tuttavia, Xi ha osservato che tutte le differenze e le questioni delicate tra le nazioni dovrebbero essere gestite in modo costruttivo.
Bandiere Cina USA - Sputnik Italia, 1920, 16.11.2021
Incontro virtuale Xi-Biden: rapporto tra USA e Cina fondamentale per il mondo
Il presidente degli Stati Uniti è d'accordo con il leader cinese su questo, secondo Sullivan, il quale ha affermato che Biden "ha sollevato con il presidente Xi la necessità di una serie di conversazioni sulla stabilità strategica".
La scorsa settimana, Wang Yi, ministro degli Esteri cinese, ha messo in guardia gli Stati Uniti dal sostenere i partiti indipendentisti pro-Taiwan, dicendo che gli Stati Uniti stanno inviando loro "segnali sbagliati".
La risposta di Wang è arrivata dopo che Biden aveva dichiarato il suo impegno a difendere Taiwan da qualsiasi assalto, in riferimento a Pechino, mentre apparentemente confermava l'ammissione di Taipei che le forze americane erano di stanza sull'isola. Allo stesso tempo, la Cina ha rimproverato gli Stati Uniti e i Paesi europei per aver tentato di rafforzare i loro legami con Taiwan, accusandoli di interferire negli affari interni della Cina.
A ottobre, le autorità di Taiwan hanno confermato le notizie, secondo cui gli Stati Uniti starebbero stazionando le proprie truppe sull'isola da almeno un anno, spingendo i media cinesi a mettere in guardia sulla pericolosità dell’iniziativa e sui rischi per le delicate relazioni bilaterali USA-Cina.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала