Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pillola anti-Covid-19, Pfizer rinuncia ai diritti in 95 Paesi in via di sviluppo

© Sputnik . Vladimir Trefilov / Vai alla galleria fotograficaVaccino Pfizer
Vaccino Pfizer - Sputnik Italia, 1920, 16.11.2021
Seguici su
La società farmaceutica Pfizer ha sottoscritto un accordo volontario con Medicines Patent Pool (Mpp), una organizzazione delle Nazioni Unite che sostiene il libero accesso ai farmaci nei paesi poveri o in via di sviluppo.
Secondo il comunicato stampa pubblicato da Mpp martedì 16 novembre, Pfizer rinuncia ai diritti di distribuzione della licenza in 93 nazioni.
In questo modo il trattamento virale per via orale, sul quale pende una approvazione d’uso in emergenza negli Stati Uniti, potrà essere prodotto da società farmaceutiche che si occupano di produrre e commercializzare farmaci generici nelle 93 nazioni, che coprono il 53% della popolazione mondiale.

“Pfizer non riceverà royalties sulle vendite nei paesi a basso reddito e rinuncerà ulteriormente alle royalties sulle vendite in tutti i paesi coperti dall'accordo, mentre Covid-19 rimane classificato come un'emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale dall'Organizzazione mondiale della sanità”, si legge nel comunicato, riportato da RaiNews.

Un aiuto vitale

Secondo il numero uno di Pfizer, Albert Bourla, la pillola rappresenta un sostegno importante e “gioca un ruolo vitale nel ridurre le infezioni severe da Covid-19, riducendo la pressione sui sistemi sanitari e salvando vite”.
“Dobbiamo lavorare per garantire che tutte le persone – indipendentemente da dove vivono o dalle loro circostanze – abbiano accesso a queste scoperte, e siamo lieti di poter lavorare con MPP per promuovere il nostro impegno per l'equità”, ha aggiunto Bourla.
“Questa licenza è così importante perché, se autorizzata o approvata, questo farmaco orale è particolarmente adatto per i paesi a basso e medio reddito e potrebbe giocare un ruolo critico nel salvare vite, contribuendo agli sforzi globali per combattere l'attuale pandemia", ha detto Charles Gore, direttore esecutivo di MPP.
Il farmaco di Pfizer, “deve essere assunto insieme a ritonavir, un farmaco per l'HIV che conosciamo bene, dato che abbiamo una licenza su di esso da molti anni, e lavoreremo con le aziende di farmaci generici per assicurare che ci sia una fornitura sufficiente sia per Covid-19 che per l'HIV”, ha aggiunto Gore.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала