Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Per polizia polacca migranti sul punto di sfondare le recinzioni al confine con Bielorussia

© Sputnik / Vai alla galleria fotograficaSoldati polacchi costruiscono una barriera per impedire ai migranti di varcare il confine
Soldati polacchi costruiscono una barriera per impedire ai migranti di varcare il confine - Sputnik Italia, 1920, 15.11.2021
Seguici su
Il ministero degli Interni della Polonia è convinto che i migranti si preparano a prendere d'assalto il confine bielorusso-polacco.
I "clandestini" si stanno preparando a prendere d'assalto il confine bielorusso-polacco, riferisce il ministero dell'Interno polacco.
"I clandestini si radunano al valico di frontiera di Kuznitsa sul lato bielorusso. Con il sostegno delle forze di sicurezza bielorusse, probabilmente si stanno preparando per un attraversamento forzato del confine. Ufficiali della guardia di frontiera, polizia e soldati sono pronti", si legge in un tweet della polizia polacca.
Un video aereo diffuso dal ministero degli Interni polacco mostra una moltitudine di migranti che ha superato la recinzione dal lato bielorusso e si sta dirigendo verso il confine. Le forze di sicurezza polacche si sono schierate a difesa della frontiera.
Diverse migliaia di migranti si sono concentrati al confine tra Bielorussia e Polonia nelle ultime settimane, sperando di raggiungere i Paesi della Ue. Polonia, Lettonia e Lituania hanno accusato la Bielorussia di facilitare il flusso migratorio verso la Ue, chiedendo a Bruxelles sanzioni e maggiori misure preventive contro Minsk. La Bielorussia respinge le accuse e sostiene di non essere in grado di contrastare l'afflusso di migranti sotto il peso delle sanzioni occidentali.
I rifugiati sulla terra in un campo di migranti illegali al confine bielorusso-polacco nella regione di Grodno, in Bielorussia. - Sputnik Italia, 1920, 14.11.2021
Putin: Russia disponibile a risolvere crisi migratoria al confine tra Polonia e Bielorussia
Ieri il capo della diplomazia della Ue Josep Borrell ha avuto una conversazione telefonica con il ministro degli Esteri bielorusso Vladimir Makei per discutere della questione. La parte bielorussa ha ribadito la sua disponibilità a un dialogo reciprocamente rispettoso con la Ue e ha sottolineato che le sanzioni sono controproducenti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала