Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

USA, Corte d'Appello blocca temporaneamente accesso a documenti sull'assalto al Campidoglio

© REUTERS / Leah MillisПрезидент США Дональд Трамп
Президент США Дональд Трамп - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
Nelle precedenti istanze giudiziarie, la richiesta avanzata dai legali di Trump era stata negata.
La Corte d'Appello degli Stati Uniti per il Distretto di Columbia ha emesso un'ingiunzione amministrativa che impedirà temporaneamente alla Commissione ristretta della Camera di ottenere dagli Archivi Nazionali i documenti relativi al periodo di Trump alla Casa Bianca, con particolare riferimento al 6 gennaio 2020, giorno dell'Assalto al campidoglio da parte dei sostenitori del magnate.
Inoltre, la corte ha annunciato che il dibattito sull'eventuale rilascio di suddetti documenti si svolgerà il 30 novembre. A deliberare sono stati in tre, Patricia Millett, Robert Wilkins e Ketanji Brown Jackson, due dei quali sono stati nominati dall'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama, mentre uno dall'attuale capo di stato Joe Biden.
Il team legale di Trump ha sostenuto che la richiesta della commissione era illegittima e "senza precedenti per ampiezza e portata".
Gli avvocati hanno anche affermato che il privilegio esecutivo dovrebbe essere applicabile, poiché Trump era in carica al momento dell'assalto alla struttura governativa.

Lo stesso argomento non era stato accolto nelle precedenti istanze di tribunale, portando alcuni a sospettare che avrebbe potuto fallire anche qui.

L'assalto al Campidoglio

Trump e i suoi alleati continuano a sostenere che lo scorso 6 gennaio non sarebbe avvenuto nulla di estremamente grave, a dispetto del fatto che in seguito al raid sul Campidoglio abbiano perso la vita 5 persone.
Quel giorno, il presidente repubblicano ha tenuto una manifestazione separata fuori dalla Casa Bianca, dove ha promesso ai sostenitori che non avrebbe permesso che le elezioni gli venissero "rubate".
In seguito, ha pubblicato una serie di tweet in cui esortava i sostenitori a "rimanere pacifici" e "tornare a casa" e, il 7 gennaio, ha registrato un video di condanna delle violenze.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала