Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Palermo, blitz antiriciclaggio: fermato il plurindagato 90enne Francesco Zummo

CC BY-SA 3.0 / Viaggiatore / Polizia di stato lamborghiniAuto della polizia italiana
Auto della polizia italiana - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
Francesco Zummo, il 90enne imprenditore di Palermo plurindagato e socio dell'ex sindaco mafioso Vito Ciancimino, è finito agli arresti domiciliari.
Zummo è considerato essere uno degli associati dell'ex sindaco mafioso Vito Ciancimino.
Per lui, le accuse sono quelle di riciclaggio e autoriciclaggio, che vengono aggravate dalla transnazionalità.
L'arresto avviene nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Palermo, alla quale hanno collaborato anche la Dda di Napoli e la Procura Anticorruzione albanese.
Arrestato anche il commercialista Fabio Petruzzella, il fratello di una magistrata palermitana, che vive a Milano.
La donna, stando agli inquirenti, avrebbe aiutato il costruttore a far sparire, sottraendoli alla confisca, circa 19 milioni di euro, spostati sul conto di una banca a Tirana.

Nell'inchiesta è coinvolto anche un gruppo di albanesi, che secondo gli inquirenti avrebbero collaborato con Zumma e i suoi complici nelle operazioni finanziarie e con Daniele Cantagalli, indagato dalla Procura di Napoli nell'ambito di un'altra indagine e sottoposto a fermo.

A coordinare l'inchiesta palermitana è stato il procuratore Francesco Lo Voi, coadiuvato dall'aggiunto Marzia Sabella.
Mario Draghi arriva a Parigi per partecipare alla Conferenza internazionale sulla Libia
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала