Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Manovra: in 16.800 andranno in pensione con Quota 102 nel 2022

© Marco MerliniRoma, 16 novembre 2019 Circo Massimo Manifestazione nazionale pensionati indetta da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil
Roma, 16 novembre 2019 Circo Massimo Manifestazione nazionale pensionati indetta da Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
In base alle stime della relazione tecnica i pensionamenti con 64 anni d'età e 38 di contributi avranno un costo inferiore a 176 milioni. Nel 2023 il numero dei beneficiari salirà per poi riscendere.
Nel 2022 saranno non più di 16.800 i lavoratori che approfitteranno del pensionamento anticipato con Quota 102.
Sono queste le stime contenute nella relazione tecnica del del disegno di legge di bilancio che è stato inviato dal governo al Senato.
Il costo previsto del provvedimento è di 175,7 milioni, con un assegno medio pari a 26 mila euro.
La platea dei beneficiari si allargherà a 23.500 persone nel 2023 per poi ridursi a 15 mila l'anno seguente.
Complessivamente, sarà pari a oltre 1,6 miliardi l'impatto complessivo del provvedimento sui conti pubblici.
Le casse dell'Erario però beneficeranno dallo stop a quota 100: il provvedimento che era stato introdotto dal governo gialloverde termina il prossimo anno e non verrà rifinanziato, riducendo gli oneri pensionistici di 1,8 miliardi già nel 2024.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала