Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

ISS: Incidenza Covid-19 sale a 78, mentre l’Rt è a 1,21

© REUTERS / Emilie Madi I medici lavorano in terapia intensiva
I medici lavorano in terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
Rimane sotto la soglia di allerta, invece, il tasso di occupazione degli ospedali e delle terapie intensive.
Stando ai dati del monitoraggio settimanale eseguito della cabina di regia, l'incidenza settimanale del Covid a livello nazionale risulta essere in aumento.
Nei giorni tra il 5 e l'11 novembre tale indicatore è infatti cresciuto fino a 78 per 100.000 abitanti, contro i 53 per 100.000 abitanti della scorsa settimana.
Contestualmente, si registra un aumento dell'indice di trasmissibilità Rt, che nei giorni tra il 20 ottobre e il 2 novembre è stato pari a 1,21, in aumento rispetto al rilevamento precedente, quando era a 1.15.

La situazione negli ospedali

Secondo il rapporto, è aumentato anche il livello di occupazione dei posti letto ospedalieri per Covid-19, con il 4,4% in terapia intensiva all'11 novembre, contro il 4% del 4 novembre, e delle aree mediche con il 6,1% all'11 novembre, contro il 5,3% al 28 ottobre.
Questi valori, si precisa, restano però al di sotto della soglia critica fissata, rispettivamente, al 10% e al 15%.
Unità di terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2021
Rapporto Gimbe, contagi in aumento in Italia: +37,7%

Venti regioni a rischio moderato, allarme in Friuli

Sono venti le Regioni e Province autonome che risultano classificate come a rischio moderato, con la sola eccezione della Calabria, che è a rischio basso.
Desta preoccupazione, infine, la situazione relativa al Friuli-Venezia-Giulia, unica Regione in cui è stimata a rischio alto la probabilità di progressione
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала