Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Embraco, lettera degli operai a Mattarella: "Siamo disperati, lo Stato è assente"

© Foto : CgilVertenza Embraco, la protesta degli operai
Vertenza Embraco, la protesta degli operai - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
In una lettera, l'appello dei lavoratori Embraco al presidente della Repubblica in visita a Torino. Chiesto un incontro con il governo.
Le multinazionali non possono cancellare i diritti dei cittadini, l'assenza dello Stato deve finire. Questo uno dei passaggi salienti della lettera dei lavoratori Embraco indirizzata al presidente Sergio Mattarella, con cui si chiede aiuto per tornare a lavorare.
In protesta da mesi, i lavoratori dello stabilimento di Riva di Chieri hanno approfittato dell'odierna visita del presidente della Repubblica a Torino per presentarsi al Sermig di Borgo di Dora, durante l'incontro con il neoprefetto Raffaele Ruberto. A quest'ultimo è stata consegnata la missiva.
"Siamo 391 famiglie sempre più disperate, da anni sopravviviamo con le poche risorse della cassa integrazione. Molti hanno dovuto fare sacrifici impensabili come vendere casa", scrivono gli operai.

Poi l'appello al presidente, in qualità di capo dello Stato e garante della Costituzione: "Una multinazionale non può cancellare i diritti di cittadine e cittadini in questa maniera. Chiediamo una cosa semplice: tornare a lavorare. L'assenza dello Stato deve finire, si torni ad applicare quanto scrissero i nostri padri".

Chiedono un incontro con il governo, dopo il nulla di fatto al ministero dello Sviluppo Economico.
"Il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti ci aveva detto che ci avrebbe convocato al ministero ma poi non si è fatto più sentire", affermano.
Lo stabilimento di Riva di Chieri è stato ceduto da Fiat a Whirlpool nel 1985, che all'inizio del nuovo secolo lo cede a sua volta alla controllata brasialiana Embraco. Il personale, in pochi anni, è passato da 2.500 unità a 485, fino a quando, nel 2017, la proprietà ha annunciato lo stop definitivo alla produzione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала