Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Confini orientali dell'UE, Austria chiede a Bruxelles di finanziare la costruzione di muri

© Fotolia / Kristina AfanasyevaBandiera Austria
Bandiera Austria - Sputnik Italia, 1920, 12.11.2021
Seguici su
Per il cancelliere Schallenberg, Bruxelles dovrebbe mostrare solidarietà nei confronti di Polonia e Lituania per la crisi migratoria in atto.
Il nuovo cancelliere austriaco, Alexander Schallenberg, ha chiesto ufficialmente all'Europa di finanziare la costruzione di muri alle frontiere orientali dell'UE.
Schallenberg ha chiarito che tale misura dovrebbe essere presa unitamente allo stop ai voli dei profughi verso la Bielorussia.
"Dobbiamo reagire con fermezza. Se un Paese terzo pensa di ricattare l'UE sfruttando cinicamente i più deboli, dobbiamo segnalare chiaramente che è inaccettabile. Dobbiamo mostrarci uniti e che non possiamo lasciare sole Polonia e Lituania", sono state le parole del cancelliere di Vienna.
Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko interviene al comizio a suo sostegno a Minsk - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2021
Lukashenko minaccia di "tagliare il gas" all'Europa in caso di nuove sanzioni

La crisi migratoria al confine bielorusso-polacco

Nei giorni scorsi, un gran numero di migranti e profughi si è ammassato nei pressi del confine tra la Polonia e la Bielorussia.
Queste persone, come riportato dai media, chiedono di poter oltrepassare il confine polacco per poter entrare nell'UE, vedendo però un netto rifiuto da parte di Varsavia a tale opzione.
L'UE, dal canto suo, accusa Minsk di voler ricattare Bruxelles facendo transitare masse di migranti illegali.
Il governo bielorusso, tuttavia, respinge in maniera categorica tali accuse, ritenendole non corrispondenti alla realtà dei fatti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала