Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Presenza navale USA nel Mar Nero è "chiara provocazione" alla Russia, afferma politico francese

© AP Photo / Vadim GhirdaUfficiale USA controlla armi strategiche nel Mar Nero, Romania (foto d'archivio)
Ufficiale USA controlla armi strategiche nel Mar Nero, Romania (foto d'archivio) - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2021
Seguici su
Intervistato da Sputnik, il parlamentare europeo Thierry Mariani ha anche messo in discussione l'attuale politica dell'Alleanza Atlantica nei confronti della Russia.
Thierry Mariani, un membro francese del Parlamento europeo, ha definito come chiara provocazione le manovre navali di due navi da guerra statunitensi al largo della costa russa nel Mar Nero.

"La presenza della Mount Whitney, ammiraglia della Sesta Flotta statunitense, e dell'USS Porter nel Mar Nero, così come le manovre navali della NATO, sono chiaramente una provocazione alla Russia. Potete immaginare quale sarebbe la reazione americana, se la marina russa organizzasse manovre in acque internazionali al largo della costa americana, vicino a Washington DC?" ha riferito il politico transalpino a Sputnik.

Mariani, che è membro della commissione per gli Affari Esteri del Parlamento europeo, ha affermato che gli Stati Uniti si asterranno dall'accettare l'Ucraina nella NATO, passo che a suo avviso rappresenterebbe un'escalation definitiva.
Secondo il funzionario di Bruxelles, l'Ucraina starebbe diventando un vero problema per l'Europa, citando un recente rapporto della Corte dei conti europea sulle finanze dell'Ucraina, che ha rivelato un buco di 8 miliardi di euro nei fondi di sostegno dell'UE a Kiev.
Per il rappresentante del Parlamento europeo, i soldi sarebbero andati a finire nelle tasche degli oligarchi ucraini.
Mariani ha quindi affermato che lo scontro tra Stati Uniti e Russia sull'Ucraina fa parte della strategia dell'Alleanza Atlantica per raggiungere a piccoli passi un conflitto più ampio con la Russia.
"La NATO avrebbe dovuto essere smantellata nello stesso momento in cui il Patto di Varsavia è stato soppresso nel secolo scorso e l'attuale espansione e la proiezione da parte della NATO di forze militari in tutto il mondo è molto allarmante", ha spiegato il politico francese.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала