Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Confine Bielorussia-Polonia, Lavrov nega il coinvolgimento di Aeroflot nella crisi migratoria

© Sputnik . Ministero Esteri russo / Vai alla galleria fotograficaSergey Lavrov
Sergey Lavrov - Sputnik Italia, 1920, 11.11.2021
Seguici su
Per il capo della diplomazia russa, le voci secondo le quali Aeroflot, la compagnia aerea di bandiera russa, avrebbe contribuito a trasportare migranti in Bielorussia sono prive di fondamento.
Il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha negato le affermazioni riguardanti un presunto coinvolgimento della compagnia di bandiera Aeroflot nella crisi migratoria al confine bielorusso-polacco.
"Parlando in termini molto diplomatici, questo non è vero", ha detto Lavrov in una conferenza stampa tenuta quest'oggi.
Secondo Aeroflot, le informazioni sulla partecipazione della compagnia aerea russa al trasporto di massa di migranti clandestini verso la Bielorussia sono false e la minaccia di sanzioni potrebbe influire negativamente sull'azienda.
"Le informazioni sulla partecipazione o l'assistenza di Aeroflot PJSC nell'organizzazione del trasporto di massa di migranti nel territorio della Bielorussia non corrispondono alla realtà", ha affermato la società in una nota.
La compagnia aerea ha aggiunto che non effettua voli per l'Iraq e la Siria, o da Istanbul a Minsk.
"Le informazioni sulla minaccia dell'imposizione di sanzioni possono avere un impatto negativo materiale sulle attività operative e finanziarie della società, sulla sua capitalizzazione", ha aggiunto Aeroflot nel comunicato.
Dmitry Peskov, portavoce del presidente russo - Sputnik Italia, 1920, 10.11.2021
Peskov, la Russia esprime "preoccupazione" sulla crisi migranti al confine tra Polonia e Bielorussia
Nella giornata di ieri, Il Cremlino aveva espresso la propria preoccupazione circa la situazione che in questi giorni si sta verificando al confine tra Bielorussia e Polonia.
Al contempo, Mosca ha espresso preoccupazione anche per le affermazioni del primo ministro polacco Mateusz Morawiecki, secondo il quale la Russia e la Bielorussia starebbero tirando le fila di un'operazione volta a creare una crisi migratoria alla frontiera bielorusso-polacca.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала