Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La Corte Europea conferma la multa a Google da 2,4 miliardi imposta dalla Commissione europea

Google - Sputnik Italia, 1920, 10.11.2021
Seguici su
La Corte di giustizia dell'Unione Europea ha confermato una sentenza del 2017 della Commissione europea che imponeva a Google una multa di 2,4 miliardi di euro per la violazione dell'antitrust.
Ora il gigante delle telecomunicazioni potrà decidere se effettuare ricorso presso la Corte di giustizia europea.

"Il Tribunale rileva che, favorendo il proprio servizio di acquisti comparativi sulle proprie pagine dei risultati generali, attraverso una visualizzazione e un posizionamento più favorevoli, e relegando i risultati dei servizi di confronto concorrenti in tali pagine, mediante algoritmi di ranking, Google si è allontanata dalla concorrenza nel merito", ha riferito mercoledì la corte in un comunicato stampa.

Secondo la commissione, il gigante della tecnologia ha abusato della sua posizione, promuovendo la propria piattaforma Google Shopping tramite il suo motore di ricerca, a detrimento dei suoi concorrenti.

Google, tuttavia, ha ancora un'opportunità per impugnare la sentenza presso la Corte di giustizia europea.
Negli ultimi mesi, Google ha dovuto affrontare numerose sfide legali in molti Paesi. La società ha ricevuto una multa di 500 milioni di euro dall'antitrust francese, una sanzione da circa 150 milioni di euro in Corea del Sud, per aver imposto il sistema operativo Android ai produttori di smartphone, e diverse multe in Russia, per non aver eliminato i contenuti vietati sulle sue piattaforme.
Intanto, oggi il gigante delle telecomunicazioni ha riportato una vittoria nel Regno Unito, in una causa che lo vedeva coinvolto per il presunto tracciamento di dati personali degli utenti iPhone tramite il browser Safari.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала