Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Assalto al Campidoglio, giudice nega ai legali di Trump il segreto sui documenti

© AP Photo / Ross D. FranklinDonald Trump
Donald Trump - Sputnik Italia, 1920, 10.11.2021
Seguici su
Il team legale di Donald Trump ha tentato di mantenere secretati i registri della Casa Bianca relativi allo scorso 6 gennaio, quello in cui migliaia di sostenitori dell'ex presidente americano hanno assaltato il Campidoglio per cercare di impedire la certificazione formale da parte del Congresso della vittoria di Joe Biden alle elezioni del 2020.
Un giudice federale degli Stati Uniti, tuttavia, ha respinto l'istanza avanzata dagli avvocati del magnate per impedire temporaneamente agli Archivi nazionali di rilasciare documenti relativi all'indagine del Congresso sulle azioni della sua amministrazione il 6 gennaio.
Gli avvocati dell'ex presidente hanno presentato una mozione nella tarda serata di lunedì, chiedendo un'ingiunzione preliminare al rilascio degli atti da parte del giudice del tribunale distrettuale del distretto di Columbia Tanya Chutkan.
Ieri tuttavia, la giudice Chutkan ha respinto ufficialmente la mozione, giudicandola "prematura", e assicurando che il tribunale si esprimerà "rapidamente" sul caso.
Nella loro richiesta, lunedì sera, il team legale di Trump ha dichiarato che avrebbe presentato ricorso entro mercoledì, se non fosse stata raggiunta una sentenza definitiva sulla questione entro quel momento.
La notizia arriva dopo che ieri sei dei collaboratori di Donald Trump sono stati citati in giudizio per gli eventi del Campidoglio.
Trump e i suoi alleati continuano a sostenere che lo scorso 6 gennaio non sarebbe avvenuto nulla di estremamente grave, a dispetto del fatto che in seguito al raid sul Campidoglio abbiano perso la vita 5 persone.
I sostenitori del presidente in carica Donald Trump partecipano a una manifestazione vicino al Campidoglio, USA. - Sputnik Italia, 1920, 09.11.2021
Assalto al Campidoglio, citati in giudizio 6 collaboratori di Donald Trump
Quel giorno, il presidente repubblicano ha tenuto una manifestazione separata fuori dalla Casa Bianca, dove ha promesso ai sostenitori che non avrebbe permesso che le elezioni gli venissero "rubate".
In seguito, ha pubblicato una serie di tweet in cui esortava i sostenitori a "rimanere pacifici" e "tornare a casa" e, il 7 gennaio, ha registrato un video di condanna delle violenze.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала