Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Codice della strada: da oggi nuove regole e sanzioni più salate per monopattini, auto e moto

© FotoMonopattini a noleggio
Monopattini a noleggio - Sputnik Italia, 1920, 10.11.2021
Seguici su
Entra in vigore la riforma del codice stradale, con novità per automobilisti e regole più severe per i monopattini. Stretta su parcheggi selvaggi e uso di cellulari, o altri dispositivi, alla guida. Multe raddoppiate per chi getta mozziconi dal finestrino.
Da oggi, mercoledì 10 novembre, gli automobilisti dovranno tener conto delle nuove regole del codice della strada, contenute nel decreto Infrastrutture e Trasporti, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Le novità interessano non solo le auto, ma anche i veicoli a due ruote, dai motocicli ai monopattini elettrici.
La riforma prevede una stretta sui parcheggi selvaggi, con multe maggiorate per chi lascia le auto negli stalli rosa, riservati alle donne in gravidanza o con figli piccoli. Vengono raddoppiate le sanzioni per chi getta i mozziconi dai finestrini, mentre per i monopattini viene ridotto il limite massimo di velocità, ma il bi-ruote resta senza targa e senza assicurazione.
Il nuovo codice obbliga i conducenti ad una maggiore prudenza davanti alle strisce pedonali, prevede parcheggi gratuiti per i disabili e mette al bando i manifesti pubblicitari sessisti. Ecco le novità principali.

Monopattini

Con il provvedimento non arriva l'atteso obbligo di immatricolazione, e dunque di assicurazione, dei monopattini elettrici, ma vengono introdotti limiti severi alla circolazione, per evitare incidenti. Queste le regole più importanti:
ridotto il limite di velocità, che passa da 25Km/h a 20 Km/h (6 Km/h nelle aree pedonali);
divieto di circolazione (salvo conduzione a mano) e parcheggio sui marciapiedi, salvo nelle aree individuate dai Comuni, mentre resta la sosta negli stalli per biciclette o ciclomotori;
obbligo per gli operatori di noleggio di acquisire le foto alla restituzione del mezzo, da cui si desuma la posizione del parcheggio, per evitare la sosta selvaggia;
obbligo di un segnalatore acustico;
obbligo di un regolatore di velocità;
obbligo di frecce e indicatori di freno a partire da luglio 2022;
obbligo di luce di posizione e giubbetto catarifrangente per chi guida di notte;
confisca del mezzo per chi circola con monopattino a motore manomesso.

Attraversamenti pedonali

Rafforzati gli obblighi di prudenza per i conducenti, che dovranno fermarsi quando qualcuno è in procinto di attraversare le strisce bianche. Fino ad ora, l'obbligo era previsto solo "all'occorrenza", ovvero al passaggio del pedone.
Inoltre, il mezzo non dovrà frenare bruscamente, ma fermarsi gradualmente. Il pedone, infine, avrà precedenza non solo sulle strisce bianche, ma anche se si trova in immediata prossimità.

Multe più salate per chi getta mozziconi dal finestrino

Il nuovo codice prevede il raddoppio delle multe per chi getta in strada oggetti o rifiuti. Chi verrà sorpreso a farlo da un'auto ferma o in movimento pagherà da un minimo di 216 ad un massimo di 866 euro (prima la sanzione era di 108-443 euro).
Per chi, invece, getta dal finestrino un mozzicone di sigaretta o una cartaccia, la multa passa da 26-102 euro a 56-204 euro.

Passeggero senza casco

Chi è alla guida di un ciclomotore dovrà rispondere in caso di passeggero senza casco. Il provvedimento introduce la responsabilità del conducente per il mancato utilizzo del casco da parte di chi viene trasportato, indipendentemente dall'età.

Stretta sui cellulari e sui tablet

Il divieto di usare il cellulare alla guida è esteso a tablet, PC portatili e a qualsiasi altro dispositivo elettronico che comporti, almeno temporaneamente, l'allontanamento delle mai dal volante.

Mototaxi

Prevista l'estensione del servizio taxi anche con motocicli e velocipedi, eventualità attualmente prevista solo per le autovetture. I Comuni potranno normare i servizi con conducente.

Parcheggi per disabili e stalli rosa

Dal gennaio 2022 le persone con disabilità potranno parcheggiare gratuitamente sulle strisce blu, se non c'è disponibilità nei posti riservati.
Il codice introduce inoltre anche stalli rosa per le donne in gravidanza e i genitori con i figli fino a due anni di età.

Sanzioni per chi occupa parcheggi riservati a disabili e gestanti

Multe più salate per chi occupa le aree di sosta riservate ai disabili senza averne titolo. Gli importi aumentano da un minimo di 160 a 672 euro, contro gli 87-344 di prima.
Per chi occupa gli stalli riservati a gestanti o genitori con figli piccoli è prevista una multa da 80 a 328 euro per i veicoli a due ruote e da 165 ad euro 660 per gli altri.
Inoltre, è vietato parcheggiare negli spazi riservati a sosta, fermata e ricarica di veicoli elettrici.

Stop pubblicità sessiste

Vietata sulle strade e sui veicoli qualsiasi forma di pubblicità sessista, violenta o che proponga stereotipi di genere o messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell'appartenenza etnica, oppure discriminatori, con riferimento all'orientamento sessuale, all'identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche. La violazione del divieto comporta la revoca dell'autorizzazione e l'immediata rimozione della pubblicità.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала