Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Ddl Zan, Renzi: “Il Pd ha fatto un autogol, faremo una proposta alla Leopolda”

© Foto : Evgeny UtkinMatteo Renzi
Matteo Renzi - Sputnik Italia, 1920, 09.11.2021
Seguici su
Il leader di Iv parla di testo “defunto” ma il relatore Dem alla Camera torna all’attacco e punta ad approvare una norma entro fine legislatura.
La polemica sul ddl Zan, il testo sull’omotransfobia bocciato al Senato tra aspre critiche e accuse, è ancora al centro del dibattito politico.
Il leader di Italia viva Matteo Renzi, parlando da Bruxelles alla presentazione del suo libro “Controcorrente”, è tornato ad attaccare il Pd, che sul ddl "ha fatto un autogol” arroccandosi sulle sue posizioni.
“Noi alla Leopolda faremo una proposta di legge sulla omotransfobia e l'abilismo”, ma si tratterà di una proposta diversa dal ddl Zan che ormai è "defunto".
Renzi, quindi, non si muove di un centimetro e anzi evidenzia le divergenze con il Partito Democratico.
Il relatore del testo alla Camera, però, Alessandro Zan, non molla: "Cercheremo di utilizzare tutto lo spazio che abbiamo, fino all'ultimo minuto della legislatura, per portare a casa il risultato", dice presentando il suo libro "Senza paura" a Viterbo.
“C'è stato un gioco politico, che passa anche per l'elezione del Capo dello Stato, sulla pelle
delle persone", ha concluso.

Renzi e la Nato: “Farei scoppiare una guerra”

L’ex premier, nel corso dell’evento a Bruxelles, ha parlato di molti progetti e ne ha smentiti altri.
A proposito dell’appuntamento della Leopolda, dove si attende la nuova ipotesi che sostituisca il ddl Zan, Renzi ha detto che nella stessa occasione Iv lancerà una proposta sul Mes: “Buttare 37 miliardi per la sanità è un errore che non ci possiamo permettere".
E poi ha scherzato sull’eventualità di una sua nomina alla guida della Nato: "Io alla Nato? Nel giro di un quarto d'ora faccio scoppiare due guerre. Non è il mio campo”.
Enrico Letta "non credo che ascolti me", aggiunge, ma "lui ha il profilo giusto, ha l'età giusta, il profilo internazionale. Lo stesso Paolo Gentiloni" sarebbe adatto, ha detto.
Renzi esclude Conte, “no, perché gli americani non si fidano, chissà come mai" ma avanza la candidatura del ministro della Difesa Lorenzo Guerini o dell’ex rappresentante per la politica estera europea Federica Mogherini".
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала