Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Berlusconi: "Centrodestra non potrebbe esistere senza Forza Italia"

© Sputnik . Alexey VitvitskyL'ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi prima della cerimonia d'addio dell'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl al Parlamento europeo, 1 luglio 2017
L'ex primo ministro italiano Silvio Berlusconi prima della cerimonia d'addio dell'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl al Parlamento europeo, 1 luglio 2017 - Sputnik Italia, 1920, 09.11.2021
Seguici su
Il premier ha ribadito la fiducia al governo Draghi e ha invitato il proprio partito a superare le polemiche delle scorse settimane.
"Forza Italia è parte integrante del centrodestra, un centrodestra che anzi non potrebbe esistere senza di noi. Abbiamo però un ruolo ben distinto da quello dei nostri alleati della destra sovranista: un ruolo di centro liberale indispensabile per vincere e soprattutto per governare".
Sono queste le parole con cui Silvio Berlusconi avrebbe ribadito la centralità di Forza Italia nello schieramento di centrodestra ai coordinatori del partito nel corso di un incontro tenutosi ieri ad Arcore.
Tra i presenti anche Antonio Tajani e i capigruppo azzurri alla Camera e al Senato, Paolo Barelli e Annamaria Bernini.
Secondo il Cavaliere, sarebbe inimmaginabile di "subire l'egemonia dei nostri alleati, che del resto non ce lo hanno mai chiesto, né, al contrario, di costruire alleanze diverse o alternative, fuori dal centrodestra, che non avrebbero alcuna prospettiva e che non sarebbero coerenti né con la nostra storia, né con le esigenze del Paese".

Unità e fiducia al governo Draghi

Berlusconi ha quindi indicato la strada maestra al fine di perseguire gli obiettivi del partito, a partire ovviamente dal mantenere l'unità interna.

"Per fare questo dobbiamo prima di tutto essere uniti. Del resto, non abbiamo problemi di linea politica di cui discutere davvero", ha aggiunto il cavaliere, tentando di mettere fine alle polemiche che hanno interessato gli azzurri nelle scorse settimane, ed in particolare i ministri del governo Draghi.

Berlusconi ha quindi ribadito la piena fiducia al governo e che Forza Italia è la prima sostenitrice dell'esecutivo, pur riconoscendo il fatto che la soluzione di unità nazionale non potrà durare oltre il 2023:
"Siamo i primi sostenitori del governo Draghi, che proprio noi abbiamo voluto e che sta lavorando bene perché recepisce le nostre idee, ma sappiamo che l'unità nazionale è una soluzione temporanea e che alle elezioni del 2023 si tornerà alla contrapposizione tradizionale fra centrodestra e centrosinistra", sarebbero state le parole di Berlusconi.
Sull'attuale premier, Berlusconi ha espresso fiducia circa il fatto che "possa svolgere una funzione importante anche dopo la fine di questa esperienza di governo.
"Su tutto questo credo non ci siano divergenze serie, al di là di qualche incomprensione personale che invito caldamente tutti a superare. Dobbiamo invece metterci a lavorare molto seriamente, utilizzando tutte le nostre migliori energie, per rilanciare la nostra presenza", avrebbe concluso Berlusconi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала