Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sondaggio, ecco chi sono gli elettori dei partiti italiani. Non mancano le sorprese

© AP Photo / Antonio CalanniMatteo Salvini
Matteo Salvini - Sputnik Italia, 1920, 08.11.2021
Seguici su
Gli operai sono di sinistra e sono iscritti ai sindacati… Questo, almeno una volta, lo stereotipo. Ma il sondaggio commissionato dal Corriere della Sera, a Ipsos, mostra che il quadro sociale italiano è radicalmente mutato.
Dopo le elezioni amministrative di inizio ottobre, ora il sondaggio ci racconta che le cosiddette tute blu, gli operai, in linea di massima si schierano con la Lega di Matteo Salvini, che Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni ha nel suo elettorato una forte componente di autonomi, mentre il Partito Democratico di Enrico Letta è il partito dei pensionati e dei laureati. Il Movimento 5 Stelle, infine, dice grazie al Mezzogiorno d’Italia.

Sondaggio politico, la classifica dei partiti

Anzitutto partiamo dalla classifica dei partiti secondo questo sondaggio politico del Corriere, il quale anch’egli conferma il primo posto del Partito Democratico al 20,7% seguito dalla Lega al 20% e da Fratelli d’Italia al 18,8%.
Il Movimento di Giuseppe Conte si colloca al 16,5% e il partito di Silvio Berlsuconi, Forza Italia, è all’8%. Queste le intenzioni di voto.
Se guardiamo alla divisione per genere, maschio e femmina, le cose cambiano. Il Pd è appoggiato maggiormente dagli uomini (22,5%, contro 19,1%), M5s più dalle donne (15% contro 17,9%), ed anche la Lega pesca bene tra l’elettorato femminile (19,4% contro il 20,6%). Berlusconi ha appeal sugli uomini e Giorgia Meloni anche (21,5% contro il 16,3%).

Divisione per età e professione

Se guardiamo all’età, però, questo sondaggio ci dice che il Pd è il partito dei pensionati. Infatti, se votassero soli gli over 65, il Pd di Letta raccoglierebbe il 36,4%, ma se votassero solo i 35-49 enni, crollerebbe al 13,5%.
Sotto il profilo regionale, il Pd al Sud prende poco, mentre è più forte al centro e nel nord ovest. Il Pd pesca di più tra gli imprenditori e meno tra gli operai.
La Lega, invece, è forte al nord ma è in ritirata dal sud e dal centro. La Lega vince in particolare nei piccoli centri abitati sotto i 10 mila abitanti, inoltre, il partito di Salvini pesca bene tra chi ha come titolo di studio la licenza media, che gli fa guadagnare 4 punti percentuali.
Per quanto riguarda l’attività lavorativa, la Lega di Salvini è forte tra gli operai con una componente del 27,8%. Se, per ipotesi, in Italia votassero solo gli operai, scopriremmo che a rappresentare questi ultimi è ora la Lega di Salvini, un partito che a detta del suo “capitano” non si definisce più, né di destra e né di sinistra.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала