Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Sindaco di Trieste chiede l'obbligo vaccinale contro il Covid

© Evgeny UtkinVista della città
Vista della città - Sputnik Italia, 1920, 08.11.2021
Seguici su
Il primo cittadino Roberto Dipiazza ha rilevato un aumento dei contagi per le proteste dei no green pass nel capoluogo.
Roberto Dipiazza, il sindaco forzista di Trieste, in un'intervista all'Adnkronos ha accusato i no green pass e i no-vax di essere responsabili del picco di contagi registrato in città nell'ultimo periodo. Allo stesso tempo ha lanciato un appello ai suoi concittadini che non si sono ancora vaccinati contro il Covid a farlo, ricordando l'impatto disastroso che avrebbe un nuovo lockdown sull'economia.

"Purtroppo abbiamo queste manifestazioni che hanno fatto crescere in maniera esponenziale i contagi da coronavirus, oltre al fatto che un terzo della popolazione non si è vaccinata. Venerdì ho fatto la terza dose, sto benissimo, e adesso sto invitando tutti i cittadini che non l'hanno ancora fatto a vaccinarsi. Guai se dovessero tornare le chiusure, sotto il punto di vista economico sarebbe un vero disastro".

Dipiazza ha ricordato che le terapie intensive sono cariche al 10% e il tasso di incidenza è di 410 contagi ogni centomila abitanti a Trieste. Secondo il primo cittadino, i triestini sono stufi delle proteste dei no green pass.

"Ci sono manifestanti no-vax arrivati da fuori, un problema sul problema. La gente qui non ne può più: abbiamo raccolto almeno 60.000 firme. Non credevo mai potesse succedere qui, nella mia città. Una vergogna".

Nel corso dell'intervista ha poi invocato l'obbligo vaccinale contro il Covid.
"Bisognerebbe ricorrere all'obbligo, è questo quello che non sappiamo fare in questo Paese. Ho amici ricoverati in terapia intensiva e c'è ancora chi se ne frega".
Ieri il presidente del Css e coordinatore del Cts Franco Locatelli aveva definito la situazione epidemiologica del Covid in Italia come una delle migliori in Europa insieme a Spagna e Portogallo, attribuendo il merito all'alto tasso di vaccinazione, al green pass e al mantenimento delle mascherine nei luoghi chiusi e affollati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала