Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Natale, 10 milioni di italiani in partenza. Ma c'è il rischio di feste "in bianco" per il carovita

© Sputnik . Evgeny UtkinAlbero di Natale in Piazza Duomo a Milano
Albero di Natale in Piazza Duomo a Milano - Sputnik Italia, 1920, 08.11.2021
Seguici su
Secondo la Coldiretti almeno 10 milioni di italiani si metteranno in viaggio per le festività natalizie. Ma arriva l'allarme di Codacons e Confcommercio sull'aumento dei prezzi che rischia di far crollare i consumi.
"Se i reparti ospedalieri tengono non scatteranno misure e sarà un Natale come gli altri prima del Covid”. Lo ha annunciato ieri il ministro della Salute, Roberto Speranza, incentivando gli italiani a scegliere il Bel Paese per le festività natalizie.
E secondo le stime della Coldiretti a raccogliere l’appello del ministro saranno 10 milioni di connazionali che decideranno di mettersi in viaggio per le feste.
Gli stessi che lo scorso anno, a causa delle restrizioni, erano stati costretti a rimanere a casa. L’80 per cento avrebbe optato per mete nazionali mentre il 20 per cento avrebbe scelto destinazioni oltre confine.
Quest’anno si prevede che saranno in circa 100mila a volare negli States dopo l’apertura del presidente Usa Joe Biden ai turisti vaccinati contro il Covid-19. L’anno scorso le partenze verso gli Stati Uniti per viaggi di piacere erano state letteralmente azzerate.
Ma a pagare lo scotto maggiore era stata la montagna, con 3,8 milioni di italiani che avevano dovuto rinunciare alle vacanze sulle piste da sci. Gli effetti sull’indotto, ricorda la Coldiretti, sono stati disastrosi, intaccando anche la produzione dei pregiati formaggi confezionati nei rifugi sulle malghe.
Walter Ricciardi - Sputnik Italia, 1920, 08.11.2021
Walter Ricciardi: quarta ondata già in atto ma possiamo renderla ''ondina'', dipende tutto da noi

L'allarme del Codacons sui consumi

Intanto, sempre in vista delle festività natalizie è il Codacons a lanciare l’allarme sui consumi, dopo l’allerta di Confcommercio che aveva messo in guardia su un possibile crollo connesso all’aumento dei prezzi e dell’inflazione.

“Una riduzione dei consumi per 5,3 miliardi equivarrebbe ad una minore spesa pari a -204 euro a famiglia solo in occasione del Natale”, ha spiegato il presidente, Carlo Rienzi.

Ad aumentare il rischio di un possibile crollo del consumi non è solo l’inflazione alle stelle, ma anche i rincari sulle bollette e l’incremento dei listini per effetto della crisi delle materie prime.
“Il rischio concreto è quello di un Natale in bianco, con una forte riduzione dei consumi in tutti i settori legati alla festività, dai regali agli addobbi, passando per viaggi e alimentari, ed effetti a cascata per l’economia nazionale in un momento in cui la ripresa dovrebbe essere sostenuta e aiutata”, conclude Rienzi invitando il governo ad intervenire per “contenere la spesa delle famiglie” e “limitare la crescita dei prezzi al dettaglio”.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала