Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

"Autoritaria, antidemocratica e pericolosa": primi dubbi degli analisti su Greta Thunberg al COP26

© AP Photo / Matt DunhamClimate activist Greta Thunberg, from Sweden marches with other demonstrators as she participates in a school strike climate protest in Bristol, south west England, Friday, Feb. 28, 2020.
Climate activist Greta Thunberg, from Sweden marches with other demonstrators as she participates in a school strike climate protest in Bristol, south west England, Friday, Feb. 28, 2020. - Sputnik Italia, 1920, 08.11.2021
Seguici su
L'attivista svedese per il clima Greta Thunberg ha ricevuto dure critiche in Scandinavia, dove politici e opinionisti l'hanno accusata di adescare altri attivisti per il clima in una direzione estremista e antidemocratica. “Semina polarizzazione e diffonde solo disprezzo” ha commentato uno dei principali editorialisti norvegesi.
Nel contesto del vertice sul clima di Glasgow, Greta Thunberg ha definito l'incontro dei leader mondiali un fiasco, "pieno di chiacchiere vuote" ed etichettando l’intero COP26 come un “festival greenwashing" in cui i politici si impegnano solo in "bla bla bla" fingendo coinvolgimento ma senza fare in concreto nulla per il clima.
Le invettive e il tono della Thunberg hanno fatto rabbrividire il ministro del clima norvegese Espen Barth Eide.
“Quando dici che la politica non ha significato, allora siamo su una strada leggermente pericolosa. Credo che l'impegno forte e ragionevole per far accadere qualcosa debba essere trasformato in azione politica, non nel rifiuto dell'intera idea di cambiamento politico democratico", ha detto Barth Eide all'emittente nazionale NRK.
Anche l'editore politico del giornale Aftenposten Kjetil Alstadheim non ha usato mezzi termini nelle sue critiche al tipo di retorica della giovane attivista e al modo in cui può influenzare gli altri, seminando più polarizzazione e divisione che creando reali prospettive.
“Rischia di condurli in qualcosa di autoritario, antidemocratico e decisamente pericoloso. La sua retorica è a un passo dal chiedere qualsiasi cosa anche oltre la disobbedienza civile. E quello che dice non è vero. Si stanno facendo progressi, anche se potrebbero non essere sufficienti", ha scritto in un articolo di opinione. “Serve una Greta Thunberg e attivisti che spingono dall'esterno. Non c'è bisogno di Greta Thunberg che diffonde solo disprezzo e disperazione", ha concluso.
Lisa Nåbo, la leader della SSU, l'ala giovanile del partito di governo svedese, i socialdemocratici, ha criticato a sua volta la Thunberg per aver avanzato richieste senza trovare soluzioni.
“Greta, hai detto che la cosa più importante che i giovani possano fare è diventare attivisti. Non sono d'accordo con te. Nessuna soluzione alla crisi climatica sarà politicamente neutrale. La cosa più importante che puoi fare da giovane è essere coinvolto nella politica e assicurarti che vengano prese le decisioni giuste", ha detto la Nåbo a SVT.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала