Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vaccino anti-Covid, spunta l'ipotesi del richiamo annuale

© Sputnik . Pavel Lisitsyn Vaccinazione
Vaccinazione  - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Seguici su
Secondo gli esperti in futuro il vaccino anti-Covid potrà essere somministrato ogni anno in combinazione con quello anti-influenzale. E in America si pensa già alla quarta dose per gli immunodepressi.
Mentre l’Italia è alle prese con la somministrazione delle terze dosi del vaccino anti-Covid, dall’altra parte dell’Oceano Atlantico si va già oltre e si pensa ad una quarta dose per gli immunodepressi.
A consigliarla, come si legge sul Messaggero, sono i Centers for Disease Control americani, mentre l’Ema, in Europa, starebbe valutando la stessa opzione.
Ma c’è di più. Il presidente della Pharmacy Guild australiana, Trent Twomey , recentemente ha dichiarato che se da è ancora incerto il lasso di tempo entro cui dovranno essere somministrati i richiami del vaccino anti-Covid, è certo che ci sarà bisogno di più di tre iniezioni. Forse una l’anno, come per il vaccino anti-influenzale.

“Col tempo tratteremo il Covid come molti altri virus che esistono da decenni e un vaccino contro il Covid-19 sarà solo un altro elemento del programma di vaccinazione australiano”, ha assicurato.

Anche per gli esperti italiani, la somministrazione di dosi aggiuntive oltre la terza dei vaccini a mRna non sarebbe un problema. Ne è convinto Andrea Grignolio, professore di Storia della medicina e Bioetica all'Università Vita-Salute S. Raffaele di Milano, intervistato dallo stesso quotidiano.
“Non ci sono dati degni di nota per preoccuparsi”, ha affermato. E poi c’è la questione delle varianti che potrebbero emergere nei prossimi mesi e che potrebbero rendere necessarie nuove somministrazioni efficaci a contrastarle.
In futuro, quindi, come già sta accadendo per la popolazione over 60 in queste settimane, le dosi aggiuntive di vaccino anti-Covid potrebbero diventare la prassi, e coincidere con la somministrazione di quello contro l’influenza.
L'ipotesi più quotata è che i due vaccini vengano miscelati in un unico preparato, come succede già con altri prodotti.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала