Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Scacciare la Russia dal Mar Nero: la soluzione di un ufficiale della Marina Usa

© Sputnik . Sergey Malgavko / Vai alla galleria fotograficaCrimea, il Mar Nero
Crimea, il Mar Nero - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Seguici su
La violazione della Convenzione di Montreux aiuterà a contrastare la Russia nel Mar Nero, secondo l'ufficiale Brian Harrington.
Condurre regolari esercitazioni militari aggirando la Convenzione di Montreux contribuirà a privare la Russia del dominio nel Mar Nero: questa opinione è stata condivisa dall'ufficiale della Marina militare statunitense Brian Harrington in un articolo per The Hill.
A suo avviso i missili Bastion e Kalibr, comprese le loro versioni antinave e terrestri modernizzate a lungo raggio, forniscono a Mosca un enorme potenziale, che le consente di utilizzare la stessa tattica nel Mar Nero che Pechino usa nel Mar Cinese Meridionale ( A2AD - limitazione e diniego di accesso e manovra).
Harrington ha inoltre ricordato i caccia russi che ostacolano l'attività degli alleati della Nato nella regione.
"Il monitoraggio delle navi da guerra statunitensi e della Nato nel Mar Nero da parte di navi da guerra e aerei da attacco russi è diventata una norma generalmente accettata", scrive.
Per risolvere questo problema, Harrington ha proposto di condurre esercitazioni militari utilizzando armi ad alta tecnologia e interoperabili.
Secondo la Convenzione di Montreux, i Paesi che non si affacciano sul Mar Nero sono tenuti a rispettare limitazioni sulla stazza delle navi da guerra quando attraversano il Bosforo in tempo di pace, pertanto l'esperto ha esortato gli Stati a unire le forze per aggirare questa regola.
Ritiene inoltre necessario rafforzare le posizioni dei partner della Nato medianti missili da crociera. La Romania ha già deciso di acquistare il razzo "Naval Strike Missile", ma anche Bulgaria e Turchia dovrebbero essere coinvolte nel confronto con la Russia, è convinto l'ufficiale americano. L'autore dell'articolo ha concluso che solo queste mosse aiuteranno a "preservare la libertà delle acque internazionali del Mar Nero".
Il ministro della Difesa russo Sergey Shoigu  - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Esercito russo controlla le navi da guerra Usa nel Mar Nero
La USS Mount Whitney, l'ammiraglia della Sesta Flotta degli Stati Uniti, è entrata nel Mar Nero questa settimana. Come riportato, le forze armate statunitensi, insieme ai partner della Nato, stanno lanciando operazioni congiunte nella regione. Le navi sono monitorate dalle forze e dai mezzi della flotta russa del Mar Nero.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала