Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Crisanti: il coronavirus si è portato via oltre un milione d'anni di vita

© Sputnik . Pavel L'vov / Vai alla galleria fotograficaUnità di terapia intensiva
Unità di terapia intensiva - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Seguici su
Secondo il noto virologo, le persone decedute a causa del Covid e che soffrivano di altre patologie avrebbero potuto vivere più a lungo, se non ci fosse stata l'infezione.
Intervenendo durante la trasmissione Tagadà su La7, il virologo Andrea Crisanti ha suggerito un modo con cui interpretare la gravità del Covid.
"Il Covid ha spazzato via più di un milione e mezzo di anni di vita, se ragioniamo in questo modo ci rendiamo conto del disastro che ha provocato".
Il virologo ha sostenuto che le persone di una certa età, anche se con patologie serie come ipertensione, obesità e diabete, grazie alle medicine hanno un'aspettativa di vita che può arrivare a 15 anni, mentre, se contagiate dal coronavirus, ci sono molte possibilità che la loro vita finisca prima del tempo.
"3.800 è il numero dei morti per Covid che non avevano co-morbilità quindi non erano diabetici, non avevano ipertensione, non avevano tumori o altre situazioni di questo genere. Però noi non dobbiamo guardare a quel numero. Noi dobbiamo guardare agli anni di aspettativa di vita che il Covid ha tolto a persone che avevano 75 anni e magari l'ipertensione, e che sarebbero vissuti altri 5 o addirittura 10 anni. Oggi una persona di 65 anni col diabete e l'ipertensione o in sovrappeso ha un'aspettativa di vita anche di 15 anni, se si prende il Covid nel 60-70% dei casi il virus lo uccide".
Pertanto, secondo Crisanti, è una "manipolazione" sostenere che il Covid abbia ucciso solo 3mila persone prive di patologie.
"Se si vede l'eccesso di mortalità che c'è stata in Italia nell'ultimo anno, sono quasi 230mila le persone che sono venute a mancare. Se noi queste le moltiplichiamo per anni di aspettativa di vita, probabilmente il Covid avrà spazzato via più di un milione e mezzo di anni di aspettativa di vita. Se ragioniamo in questo modo ci rendiamo conto del disastro che ha provocato".
Infine, Crisanti ha espresso ottimismo sul farmaco anti-Covid approvato in Inghilterra, spiegando con parole semplici il meccanismo d'azione del preparato.
"Il virus per replicare deve replicare il patrimonio genetico e utilizza un meccanismo che noi possiamo immaginare come fosse una macchina da scrivere: premiamo A e la macchina scrive A. Ora, che cosa fa questo farmaco? Praticamente quando il virus preme A la macchina da scrivere batte C, quindi tutta l'informazione genetica del virus viene alterata e il virus non è più in grado di replicarsi".
Flebo - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Studio rivela un modo per proteggersi dalle forme gravi di Covid-19
In precedenza, Crisanti aveva sostenuto l'importanza della terza dose per tutti per fermare i contagi.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала