Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Covid, Locatelli: niente allarmismo, in Italia situazione tra le migliori in Europa

© REUTERS / Luisa GonzalezMedico di pronto soccorso prima di vaccinazione
Medico di pronto soccorso prima di vaccinazione - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Seguici su
Secondo il presidente del Consiglio Superiore di Sanità (Css) e coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico (Cts), in Italia non considerabile il lockdown per non vaccinati secondo il modello austriaco.
Franco Locatelli ha espresso un cauto ottimismo sulla situazione epidemiologica del Covid in Italia, rilevando che insieme a Spagna e Portogallo il nostro Paese gode del contesto più favorevole tra tutti i Paesi della Ue.
"Non dobbiamo sottovalutare nessun segnale di allerta ma non dobbiamo neanche sfociare nell'allarmismo. E credo che il tutto sia largamente giustificato dal fatto che la situazione epidemica in Italia assieme alla Spagna e al Portogallo è la migliore di tutta Europa", le parole di Locatelli a Mezz'ora in più su Rai 3.
Locatelli si è lasciato andare anche ad una previsione per Natale, ormai distante solo un mese e mezzo, rilevando come quest'anno sarà "più sociale" grazie ai risultati ottenuti dalla campagna di vaccinazione contro il coronavirus.
"Sarà un Natale certamente connotato da maggior socialità rispetto a quella dell'anno scorso esattamente" e questo grazie alla migliore situazione italiana. In termini di vaccinazione "cinque punti sopra la Germania e tre punti e mezzo rispetto alla Francia. È chiaro che la strada maestra è questa e dobbiamo continuare a cercare di convincere ancora chi è restio, riluttante o resistente".
Locatelli si è espresso anche sui termini dello stato di emergenza, che in base alle leggi al momento approvate terminerà alla fine dell'anno con al massimo una proroga di 1 mese. Il presidente del Css ha poi escluso un lockdown per non vaccinati sul modello austriaco.
"Da qui al 31 dicembre passa ancora del tempo e non si è affatto discusso se prorogare o no questo stato di emergenza. Se il governo dovesse però considerare l'ipotesi di proroga, il prolungamento può arrivare fino al 31 gennaio 2022. Se si dovesse estenderlo oltre, quindi, c'è la necessità di un nuovo provvedimento legislativo o normativo." Il lockdown per no-vax in Austria? "Non proponibile e non considerabile nel nostro Paese".
Per Locatelli le manifestazioni dei no green pass e no-vax "sono al limite dell'ingiustificabile", soprattutto quando degenerano in scontri e tensioni con le forze dell'ordine.
"Abbiamo la situazione più favorevole d'Europa esattamente per vaccini, mantenimento delle mascherine, Green pass sono stati tre pilastri fondamentali", ha sottolineato Locatelli.
Relativamente alla vaccinazione dei bambini tra 5 e 11 anni, Locatelli si è detto favorevole previa autorizzazione di Ema e Aifa "per la tutela di socialità e formazione".
Infine sulla dose booster, ha ricordato che nel Paese il 35% dei soggetti inoculabili con la terza dose di richiamo l'ha già ricevuta.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала