Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Costa Rica: Primo Paese al mondo a introdurre la vaccinazione Covid-19 obbligatoria per bambini

© AFP 2021 / Ezequiel BecerraФермеры в кузове грузовика смотрят на извергающийся вулкан, Коста-Рика
Фермеры в кузове грузовика смотрят на извергающийся вулкан, Коста-Рика - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Seguici su
Il Costa Rica è il primo paese al mondo a rendere obbligatoria la vaccinazione contro il coronavirus per i bambini dai 5 agli 11 anni. La decisione è stata annunciata dal ministero della salute del Paese centroamericano.
Dopo aver immunizzato oltre il 70% dei suoi adolescenti contro il Covid, il Costa Rica ha reso obbligatoria la vaccinazione dei bambini dai 5 agli 11 anni e intende ordinare 1,5 milioni di dosi di vaccino Pfizer per tale finalità che inizierà ad essere attuata a partire dal prossimo marzo.
Fino ad ora, tutti i costaricani dovevano essere vaccinati contro il vaiolo, la poliomielite e il papillomavirus umano (HPV). La vaccinazione contro SARS-CoV-2 fa ora parte del programma obbligatorio.
In precedenza, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti aveva approvato il vaccino Pfizer-BioNTech per bambini dai 5 agli 11 anni. Sebbene i minori siano i meno vulnerabili al virus SARS-CoV-2, e la malattia che questi provoca, il noto Covid-19, abbia per loro un decorso quasi sempre benigno, quasi il 25% dei nuovi casi di contaminazione si registra in questa fascia di età, motivo per cui la vaccinazione dei minori viene intesa principalmente a limitare la diffusione dei contagi in generale.
Secondo i dati dell'Università di Oxford, il 55% della popolazione totale del Costa Rica è ora completamente vaccinata contro il Covid-19, rispetto alla media globale del 40%.
Roberto Speranza  - Sputnik Italia, 1920, 07.11.2021
Speranza auspica di vaccinare i bambini a dicembre, dopo ok da Ema. Natale? Vacanze in Italia
In Russia sono attualmente in corso sperimentazioni per studiare gli effetti del vaccino Sputnik V sugli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni. Al termine della prima fase dello studio, i ricercatori hanno potuto osservare un'adeguata risposta immunitaria nei pazienti nonché l'assenza di importanti effetti collaterali.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала