Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Pompei sorprende ancora, scoperta intatta la stanza degli schiavi - Video

© Sputnik . Leonardo ToloneseScavi di Pompei
Scavi di Pompei - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Seguici su
Proseguono gli scavi nel parco archeologico di Pompei e riservano, ancora una volta, una sorpresa. Nella villa suburbana di Civita Giuliana è stata riportata alla luce la stanza occupata dagli schiavi stallieri.
La scoperta è rilevante per gli archeologi, perché raramente sono state portati alla luce oggetti che raccontano minuziosamente le condizioni di vita degli ultimi e dei più poveri.
La stanza degli schiavi di Civita Giuliana, presso gli Scavi di Pompei, racconta la vita di una piccola famiglia di schiavi che viveva la Pompei stretta tra anni di terribili terremoti e la sconvolgente eruzione del Vesuvio.
Gli archeologi che sono al lavoro nella Civita Giuliana hanno rinvenuto tutto il corredo di questa povera famiglia di schiavi.
All’agenzia di stampa Ansa, che per prima ha dato notizia del ritrovamento, il direttore del Parco archeologico, Gabriel Zuchtriegel, ha riferito: “Una scoperta eccezionale, perché davvero è rarissimo che la storia restituisca i particolari di queste vite”.
Sono giunti anche i complimenti del ministro della Cultura Dario Franceschini, il quale, attraverso l’Ansa, ha commentato: “Dettagli sorprendenti, che permettono di compiere significativi passi avanti nella ricerca scientifica e che fanno di Pompei un modello di studio unico al mondo”.

Video: La stanza degli schiavi di Civita Giuliana, Scavi di Pompei

Nel video di presentazione della stanza degli schiavi di Civita Giuliana, presso gli Scavi di Pompei, il direttore del parco archeologico spiega la straordinarietà di questa scoperta:
“Una finestra sulla realtà di rado presenti nelle fonti storiche, e che per questo rischiano di restare invisibili nei grandi racconti. L’archeologia ci aiuta a scoprire una parte del mondo antico poco conosciuto”.
Ad agosto 2021, invece, è stata riportata alla luce una tomba contenente un corpo mummificato. Un unicum nella città pompeiana, dove, come da tradizione romana, alla morte i corpi venivano cremati.
Sempre ad agosto, è stato svelato il termopolio, con il bancone ancora affrescato, anche in questo caso una perla all'interno del Parco archeologico di Pompei.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала