Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Il mondo della moda piange Federica Cavenati, la designer di 16Arlington è morta a 28 anni

© Instagram - Lena DunhamFederica Cavenati
Federica Cavenati - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Seguici su
La stilista di origini bergamasche si era trasferita a Londra, dove aveva dato vita al brand amato da star come Jennifer Lopez e Lady Gaga. Si è spenta a 28 anni, dopo una "breve e improvvisa malattia".
Si è spenta a 28 anni Federica Cavenati, designer bergamasca, fondatrice, assieme al compagno Marco Capaldo, di 16Arlington, brand londinese amato da star del calibro di Jennifer Lopez, Kendall Jenner, Lady Gaga e Amal Clooney.
La morte sarebbe avvenuta tre settimane fa dopo una malattia improvvisa, ma l’annuncio della scomparsa della giovane stilista, conosciuta da tutti come Kikka, è apparso solo ieri sul mensile di moda British Vogue.
La giovane creativa si era trasferita a Londra per studiare moda. È qui che assieme al compagno, Marco Capaldo, conosciuto all’Istituto Marangoni, nel 2017 ha fondato 16Arlington, marchio che in poco tempo è diventato un punto di riferimento per il jet-set britannico.
Il nome scelto è quello dell’indirizzo del primo atelier dove hanno iniziato a prendere forma le idee della coppia.
“Il fatto che nell’atelier di 16Arlington non possa più risuonare la risata di Federica ed il suo sconfinato appetito creativo è una perdita tragica per tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerla”, scrivono dall’azienda in un comunicato, citato dal Corriere della Sera.

A tracciare un ritratto della giovane stilista italiana su British Vogue è invece l’attrice e amica Lena Dunham. “Dopo una breve e improvvisa malattia abbiamo perso Kikka all’età di 28 anni”, ha annunciato la donna sulla rivista e su Instagram.

“La sua bellezza – si legge nel ricordo commosso – impallidiva se comparata al modo in cui faceva sentire le altre donne. Kikka viveva per aiutare le altre donne a riconoscere la propria bellezza”.
Del suo brand, 16Arlington, scrive che ha avuto il merito di “ridefinire lo spirito della moda londinese e ha restituito allo stile la sua follia e la sua gioia”.

“Come succedeva a tutti, mi ha impressionato dal giorno che ci siamo conosciute. – conclude la Dunham – Nessuno di coloro che hanno incrociato la sua strada sarà più lo stesso, e neppure la moda”.

Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала