Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Gli uccelli cantano sempre meno: così l'uomo ha cambiato i "paesaggi sonori"

© REUTERS / Ilya NaymushinПтицы на рекой Енисей в Красноярском крае
Птицы на рекой Енисей в Красноярском крае  - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Seguici su
Una minore varietà di suoni nella popolazione ornitologica sarebbe associato ad un maggiore rischio di estinzione.
I cambiamenti climatici e la riduzione della biodiversità modificano anche i “paesaggi sonori” degli ecosistemi. Per effetto del declino delle comunità di uccelli negli ultimi anni si è verificato un “calo nella complessità acustica degli ambienti”.
Foreste, boschi e montagne sono diventati più silenziosi e a risuonare sono versi sempre più simili, indice del deterioramento del benessere di alcune specie.
Mentre a Glasgow i leader del pianeta si interrogano sul futuro della Terra e dei cambiamenti climatici, una ricerca dell’Università dell’East Anglia, pubblicata sulla rivista Nature Communications e rilanciata dall'agenzia Agi, ha messo in luce come la diminuzione delle comunità di volatili abbia provocato un impoverimento del repertorio “canoro” dei gruppi rimasti, che adottano un registro sonoro meno variegato.
Lo studio è basato su registrazioni dei canti degli uccelli raccolte nell’ultimo quarto di secolo in 200mila siti dislocati in 22 Stati tra Europa e Nord America.
Il risultato dell’analisi dei paesaggi sonori catturati ogni anno nelle diverse location ha mostrato come con il passare del tempo la varietà dei suoni per ogni specie si sia ridotta successivamente alle modificazioni nella composizione della fauna presente.
Alla base del depauperamento ci sarebbe, quindi, il calo del numero di specie presenti nei diversi ecosistemi, causate in larga parte dalle attività dell’uomo.
Quello delle modificazioni dei paesaggi sonori naturali non è un problema da poco, secondo gli studiosi.
Diverse ricerche, infatti, hanno messo in luce come la “diversità del canto individuale” sia associata alla “vitalità della popolazione nel suo insieme”.
Canti più complessi corrispondono a popolazioni più numerose e in salute, mentre una minore varietà di suoni è stata associata a popolazioni più piccole e quindi a rischio estinzione.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала