Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bassetti: quarta ondata di Covid nei Paesi con pochi vaccinati

© Sputnik . Evgeny UtkinUn uomo in mascherina con cane vicino a un negozio
Un uomo in mascherina con cane vicino a un negozio - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Seguici su
Secondo l'infettivologo del San Martino di Genova, bisogna far capire ai no-vax che vaccinarsi "è una scelta di comunità, di fratellanza".
Intervenendo alla trasmissione L'Italia s'è desta su Radio Cusano Campus, il noto infettivologo ligure ha commentato in generale la situazione epidemiologica col Covid-19, sostenendo che la quarta ondata si sente di più in quei Paesi che hanno vaccinato di meno: in questo contesto ha invocato "un piccolo sforzo" per arrivare in Italia al 90% di vaccinati, così come l'ok alla vaccinazione dei bambini per mettere in sicurezza la scuola.
"Sta accadendo che i Paesi che hanno vaccinato meno si trovano in piena quarta ondata. L'area balcanica ha vaccinato pochissimo, la Germania il 66%, per questo si trovano in questa situazione. Dobbiamo stare attenti anche noi, ma siamo riusciti a fare qualcosa in più rispetto agli altri, serve ancora un piccolo sforzo per arrivare al 90% e con l'approvazione del vaccino per gli under 12 potremo mettere in sicurezza anche i bambini".
Bassetti ha poi ricordato come la situazione, grazie a green pass e vaccini, sia nettamente migliore rispetto ad un anno fa, rilevando come vaccinarsi "è una scelta di comunità e fratellanza".
"Ora stiamo facendo una vita praticamente normale e nessuno ha la minima intenzione di arrivare ad alcun tipo di restrizione. Questo è importante dirlo ai detrattori del Green pass e delle vaccinazioni. Non possiamo permetterci avere 7 milioni di persone non vaccinate, dobbiamo trovare il modo di convincerle facendogli capire che è una scelta di comunità, di fratellanza".
Bassetti ha poi indicato un modo per abbassare ulteriormente il numero dei no-vax.
"Nelle attività ludiche: ristoranti, cinema, teatri, stadi, bisognerebbe dare accesso solo ai guariti e ai vaccinati. Questo potrebbe riuscire a farci portare a casa un altro 5% di popolazione vaccinata che ci permette di diventare il Paese che non si ferma più e che va verso la continua e la totale completa ripresa".
In precedenza, Bassetti aveva sostenuto che dovrebbe andare al lavoro solo chi è vaccinato.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала