Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Bari, senza green pass da luglio: presenta denuncia penale ai carabinieri

© Sputnik . Ramil Sitdikov / Vai alla galleria fotograficaCertificato Covid
Certificato Covid - Sputnik Italia, 1920, 06.11.2021
Seguici su
Un'avvocatessa di Bari ha ricevuto la seconda dose del vaccino il 1° luglio, ma ad oggi, sabato 6 novembre, non ha ancora ricevuto dall’Asl di appartenenza e dal Ministero della Salute il green pass permanente.
Così, dopo sollecitazioni via PEC e mail all’Asl e al ministero andate a vuoto, lei ha deciso di sporgere denuncia ai Carabinieri, con l’ipotesi di reato di omissione di atti d’ufficio da parte dell’Asl.
A raccontare l’assurda vicenda di malasanità è l’avvocatessa stessa a Repubblica.
Nella denuncia, la querelante ha scritto: “Ad oggi ancora senza certificazione vedo estremamente compromessa la mia vita lavorativa e sociale, ritenendo sussistente il reato di omissione di atti d'ufficio da parte della Asl e comunque dell'ufficio competente alla registrazione dei dati”.
La professionista, alla denuncia, ha allegato anche la copia del certificato che attesta di aver ricevuto la seconda dose il 1° luglio di quest’anno e le varie segnalazioni fatte all’Asl e al ministero.
L’avvocatessa esprime tutto il suo disagio per la situazione, poiché non può più frequentare cinema, ristoranti al chiuso, non si può sedere in un bar, non può prendere il treno e non può viaggiare in aereo.

“Fortunatamente in studio sono sola e in Tribunale per gli avvocati non è obbligatorio esibire il green pass”, afferma la professionista.

I casi di persone lasciati senza green pass, e per i motivi più disparati, in Italia sono molti, seppur isolati.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала