Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Coronavirus, la Germania prevede settimane "difficili"

© REUTERS / Axel SchmidtCentro vaccinazione, Berlino
Centro vaccinazione, Berlino - Sputnik Italia, 1920, 05.11.2021
Seguici su
Il Ministero della Salute tedesco prevede che le prossime settimane saranno difficili a causa del coronavirus.
Il ministro della Salute tedesco Jens Spahn ha affermato che la Germania sta affrontando settimane difficili a causa della diffusione del coronavirus.
La Germania ha attualmente la più alta incidenza ufficialmente riportata della pandemia, ma poiché due terzi della popolazione sono completamente vaccinati, non sono state ancora introdotte nuove restrizioni nazionali nel Paese. Allo stesso tempo, le autorità esortano i cittadini a rispettare le continue prescrizioni per il mantenimento delle distanze e l'uso di mascherine in determinati luoghi.
"La quarta ondata si sta sviluppando a pieno regime, ha preso seriamente velocità, ha raggiunto un'incidenza record per la Germania negli ultimi 18 mesi, aumentando il carico per gli ospedali", ha detto Spahn in una conferenza stampa a seguito di una riunione dei ministri della salute delle regioni della Repubblica federale tedesca.
Secondo lui, "si sono già avute le prime regioni in cui i pazienti devono essere trasportati da un luogo all'altro, perché i reparti di terapia intensiva sono pieni". Ha osservato che in media lo 0,8-1% delle nuove infezioni avviene in unità di terapia intensiva entro 10-14 giorni.
"Se oggi abbiamo quasi 40mila nuovi contagiati, tra qualche giorno 350-400 di loro saranno in terapia intensiva. Ciò significa che sarà molto difficile ancora per qualche settimana", ha detto Spahn.
A questo proposito, i ministri della salute hanno concordato un controllo più rigoroso del rispetto delle misure di sicurezza, in particolare per monitorare più da vicino la disponibilità dei certificati di vaccinazione, di guarigione da COVID-19 o la conferma di un test negativo. Inoltre, per le case di cura, e istituzioni simili, verranno reintrodotti i requisiti per i test regolari di dipendenti e visitatori e gli ospiti stessi continueranno a essere rivaccinati.
Spahn ha anche affermato che i ministri hanno deciso di vaccinare nuovamente tutti. Inoltre, per ottenere tale vaccinazione, sarà necessario che siano trascorsi almeno sei mesi dalla prima vaccinazione.
Il ministro della Sanità ad interim della Germania, Jens Spahn - Sputnik Italia, 1920, 03.11.2021
Germania, le autorità dichiarano che il Paese sta attraversando una "pandemia dei non vaccinati"
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала