Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Vino: Spagna spodesta Francia dal 2° posto nella classifica dei produttori, l'Italia rimane prima

© Sputnik . Konstantin Mihalchevskiy / Vai alla galleria fotograficaVino
Vino - Sputnik Italia, 1920, 04.11.2021
Seguici su
Al termine del 2021 la Spagna potrebbe superare la Francia nella produzione di vino, ponendosi al secondo posto al mondo dopo l'Italia.
La previsione è stata avanzata da Pau Roca, direttore generale dell'Organizzazione internazionale della vigna e del vino (OIV).
"Nell'Unione Europea, le condizioni meteorologiche hanno influito in modo significativo sulla produzione di vino: 22 milioni di ettolitri in meno rispetto al 2020. Quest'anno è stato sfavorevole per la produzione di vino nei tre maggiori paesi produttori dell'UE, cioè Italia, Spagna e Francia, che insieme costituiscono il 45% della produzione mondiale e il 70% della produzione vinicola dell'UE", ha spiegato Roca in una conferenza stampa tenutasi online.
Il calo della produzione è dovuto principalmente alle gelate di inizio aprile, ha aggiunto Roca.
in Italia la produzione di vino diminuirà del 9% (44,5 milioni di ettolitri) entro fine anno;
in Francia, che ha affrontato le gelate di aprile e piogge abbondanti con grandine in estate, del 27% (34,2 milioni di ettolitri);
in Spagna del 14% (35 milioni di ettolitri).
"L'Italia rimane il più grande produttore mondiale. La Spagna dovrebbe diventare il secondo produttore mondiale quest'anno", ha affermato Pau Roca.
La produzione di vino nei Paesi UE, secondo le previsioni dell'OIV, diminuirà del 13% rispetto al 2020 e ammonterà a 145 milioni di ettolitri.
I paesi dell'UE dovrebbero produrre quest'anno il 58% di tutto il vino nel mondo.
Nell'emisfero meridionale, al contrario, si prevede che la produzione di vino crescerà del 19% rispetto all'anno scorso, a 59 milioni di ettolitri (il 23% della produzione mondiale di vino). L'Australia aumenterà la produzione del 30% rispetto al 2020 (14,2 milioni di ettolitri), il Cile del 30% (13,4 milioni di ettolitri), l'Argentina del 16% (12,5 milioni di ettolitri).
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала