Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

Stretta delle autorità a Vienna: ristoranti e parrucchieri accessibili solo a vaccinati e guariti

© Sputnik . Philipp Brem / Vai alla galleria fotograficaUn uomo anziano nel parco a Vienna
Un uomo anziano nel parco a Vienna - Sputnik Italia, 1920, 04.11.2021
Seguici su
Il sindaco di Vienna Michael Ludwig ha affermato giovedì che da metà novembre solo le persone vaccinate contro il coronavirus e guarite dall'infezione potranno visitare ristoranti e andare dai parrucchieri.
Il primo cittadino ha comunicato di aver tenuto una riunione con una commissione di esperti, alla quale è stato concordato un inasprimento delle misure riguardo l'accesso alle aree di vita pubblica per i non vaccinati.
La capitale austriaca sceglie nuovamente una strategia diversa rispetto a quella nazionale di gestione della situazione epidemiologica: nel resto del Paese queste restrizioni non sono state finora introdotte.

"La città di Vienna dalla fine della prossima settimana adotta le seguenti misure: la regola 2G (vaccinati e guariti, geimpfte und genesene, in tedesco - ndr) si applicherà ai servizi di ristorazione e quelli che prevedono uno stretto contatto con il corpo del cliente, nonché ad eventi con più di 25 partecipanti", ha scritto Ludwig in un post sulla sua pagina Facebook.

Inoltre, il sindaco di Vienna ha precisato che saranno aperti punti di vaccinazione per i bambini e sarà avviata una campagna di informazione sulle dosi di richiamo.
A metà settembre il governo austriaco ha presentato un piano graduale di risposta agli sviluppi della situazione COVID, in base all'occupazione delle unità di terapia intensiva negli ospedali.
Allo stesso tempo, le restrizioni che vengono introdotte riguardano principalmente i cittadini non vaccinati.
Venerdì scorso, le autorità austriache hanno annunciato che, non appena i pazienti con il coronavirus occuperanno più di 500 posti letto di terapia intensiva, molte aree di vita pubblica, inclusi i ristoranti e i caffè, saranno accessibili solo ai vaccinati e ai guariti, mentre quando si supererà la soglia dei 600 posti letto per i non vaccinati ci saranno restrizioni sull'uscire di casa senza una buona ragione.
Alla data di oggi, in Austria, circa 5 milioni di persone risultano essere completamente vaccinate contro il coronavirus, ovvero il 72% dei cittadini vaccinabili. Lo scorso 19 ottobre nel Paese hanno iniziato ad inoculare la dose di vaccino di richiamo tra i gruppi a rischio.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала