Registrazione avvenuta con successo!
Per favore, clicca sul link trasmesso nel messaggio inviato a

La più forte tempesta magnetica degli ultimi anni ha raggiunto la Terra

CC0 / Pixabay / La terra
La terra - Sputnik Italia, 1920, 04.11.2021
Seguici su
Una delle più forti tempeste magnetiche degli ultimi anni è arrivata improvvisamente sulla Terra, l'instabilità del campo magnetico persisterà per almeno 2-3 giorni, affermano gli specialisti dell'Accademia russa delle scienze.
"Verso l'una di notte, ora di Mosca (le 23:00 di mercoledì in Italia), sulla Terra è iniziata improvvisamente una delle più grandi tempeste magnetiche degli ultimi anni. L'indice di attività geomagnetica, che nei giorni scorsi era sceso lentamente a valori bassi (dopo i picchi di fine ottobre), è balzato quasi subito dopo la mezzanotte al livello 7 (su un valore massimo di 9), il che corrisponde ad una tempesta magnetica di terzo livello su scala a 5 punti", afferma una nota degli esperti.
Gli scienziati hanno precisato che, secondo le previsioni, l'instabilità del campo magnetico terrestre permarrà per almeno 2-3 giorni, malgrado sia poco probabile che i livelli attuali saranno raggiunti nuovamente.
La tempesta magnetica dovrebbe finire entro le 13:00, ora italiana.
Il pianeta Terra e la Luna - Sputnik Italia, 1920, 16.09.2021
I resti di un antico pianeta potrebbero portare il campo magnetico terrestre ad invertirsi
I fisici hanno affermato che la velocità del vento solare è aumentata bruscamente da 400 a oltre 800 metri al secondo e la densità del plasma interplanetario è aumentata di quasi 100 volte.
Gli scienziati credono che la causa della nuova tempesta magnetica sia stata un'eruzione solare di livello M1.7 (la classe M indica forti eruzioni e precede la massima classe X), che si è verificata due giorni fa.

"Il perché la forza dell'eruzione solare sia stata così sottovalutata (e si prevedevano solo piccoli disturbi, al massimo deboli tempeste), spetta ai fisici scoprirlo. In passato, negli ultimi quattro anni, solo quattro tempeste dello stesso livello erano state registrate sulla Terra: il 12 maggio dell'anno in corso, il 14 maggio 2019, il 26 agosto 2018 e il 28 settembre 2017. Non ci sono stati grandi eventi durante questo periodo", spiega la nota.

Inoltre, al momento, sulla Terra si registrano le più grandi aurore boreali di quest'anno. Intorno alla mezzanotte, l'aurora copriva quasi tutta la penisola scandinava, per spostarsi poi nel territorio del Canada, fino ai suoi confini meridionali. Se l'attività geomagnetica non dovesse diminuire, la zona aurorale raggiungerà la Russia stasera. Tuttavia, è molto probabile che la linea aurorale si paleserà nei cieli russi solo nelle regioni settentrionali al di sopra dei 65 gradi di latitudine nord.
Notizie
0
Prima i più recentiPrima i più vecchi
loader
LIVE
Заголовок открываемого материала
Per partecipare alla discussione
accedi o registrati
loader
Chats
Заголовок открываемого материала